Auto a fuoco, nel rogo cane muore carbonizzato - L’episodio avvenuto sabato sera in via De Gasperi a Vasto
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


9 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Cronaca 08/02/2016

Auto a fuoco, nel rogo
cane muore carbonizzato

L’episodio avvenuto sabato sera in via De Gasperi a Vasto

L'intervento dei vigili del fuocoC'era un cane all'interno della Fiat Panda andata a fuoco sabato sera in via De Gasperi a Vasto. E le fiamme che hanno distrutto l'autovettura e provocato danni alla facciata del condominio e ai tubi del gas hanno anche causato la morte dell'animale. 

L'episodio. Erano circa le 22 di sabato sera quando i residenti di via De Gasperi hanno dato l'allarme dopo aver notato le alte fiamme che stavano distruggendo la Fiat Panda parcheggiata davanti ai garage di un condominio. Sul posto sono arrivati i carabinieri della compagnia di Vasto, che hanno effettuato un primo intervento e i vigili del fuoco del distaccamento di via Madonna dell'Asilo, già impegnati nel rogo di un casolare alla periferia della città. I pompieri hanno spento l'incendio ma ormai la vettura era distrutta. E, quando il rogo è stato domato, l'amara sorpresa. All'interno c'era il corpo carbonizzato del cane dei proprietari della Fiat Panda, come constatato poi dal veterinario di turno della Asl. Secondo una ricostruzione delle forze dell'ordine si è trattato di un episodio sviluppatosi in pochissimi minuti in cui potrebbe essere stato lo stesso animale, rosicchiando i fili del quadro elettrico, ad innescare il corto circuito da cui è scaturito l'incendio che gli è stato fatale.

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     

    Chiudi
    Chiudi