Furto con raggiro a Scerni, arrestati due coniugi vastesi - La coppia ai domiciliari con le accuse di furto in concorso e ricettazione
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


3 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Scerni   Cronaca 04/02/2016

Furto con raggiro a Scerni,
arrestati due coniugi vastesi

La coppia ai domiciliari con le accuse di furto in concorso e ricettazione

Immagine di repertorioDovranno rispondere di furto in concorso e ricettazione C. G. di 51 anni e S. L. di 50, due coniugi di etnia rom residenti a Vasto, identificati e tratti in arresto dai carabinieri della Stazione di Scerni, in quanto ritenuti gli autori di un furto con raggiro messo in atto lo scorso 22 dicembre ai danni di un’anziana 97enne del luogo.

Questa mattina i militari dell’Arma, coadiuvati dai colleghi delle Compagnia di Atessa e Vasto, su disposizione della locale autorità giudiziaria che ha emesso il provvedimento restrittivo, hanno notificato a due coniugi l'ordine di carcerazione agli arresti domiciliari con le accuse di furto in concorso e ricettazione.

Come ricostruito dagli uomini dell’Arma che hanno condotto le indagini, "i due malviventi, qualche giorno prima di Natale, dopo aver avvicinato l'anziana, fingendo di conoscerla, con una non comune abilità erano riusciti a sottrarle un anello ed una collana in oro da lei indossati nel corso di un abbraccio 'affettuoso' rivoltole per salutarla. La vittima, accortasi del raggiro solo dopo che la coppia si era allontanata, era subito corsa dai carabinieri della Stazione di Scerni per sporgere denuncia. I militari, in breve tempo, erano riusciti a recuperare la refurtiva presso un negozio compro oro di Vasto e a restituirla alla donna. Le successive risultanze investigative hanno poi permesso di raccogliere elementi utili all’identificazione della coppia, pienamente accolte dalla locale autorità giudiziaria che ha quindi deciso di emettere il provvedimento restrittivo nei loro confronti, eseguito questa mattina dai carabinieri". 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi