San Salvo   Cronaca 27/01/2016

Ladri d’auto in ’trasferta’,
un arresto della polizia in A14

In pochi giorni 5 mezzi rubati sono stati recuperati dalla polizia autostradale

Con una centralina 'modificata' i ladri mettono a segno i loro colpiSale a 5 il numero di veicoli rubati recuperati dalla polizia della sottosezione autostradale Vasto Sud nel giro di tre giorni. Questa notte gli uomini della caserma "Zanella" hanno fermato e tratto in arresto un uomo che, alla guida di una Peugeot 208 rubata a Porto Sant'Elpidio, stava facendo ritorno verso la Puglia. Il malvivente, V.T., classe 1986, di Cerignola, inseguito dalla pattuglia della polizia composta dall'assistente capo Michele Gallucci e dall'assistente capo Michele Ferrara, "vistosi raggiunto si è letteralmente lanciato dall’auto in movimento - spiega il dirigente della Polstrada di Chieti, Francesco Cipriano - finendo ruzzoloni sulla carreggiata autostradale e costringendo gli agenti a un placcaggio seguito da una colluttazione nella quale gli stessi riportavano ferite per le quali è stato necessario l’accompagnamento al pronto soccorso. Il tutto sotto gli occhi stupefatti degli utenti in transito". Nella colluttazione l'assistente capo Gallucci ha "riportato una sospetta frattura al gomito del braccio sinistro". Per questo, il 30enne pugliese è stato tratto in arresto per i reati di di furto aggravato, resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale. 

L'auto recuperataDue giorni fa erano state recuperate due motrici [LEGGI] mentre ieri, nei pressi della stazione di servizio Sangro Ovest, erano state recuperate due autovetture, con i ladri che erano riusciti a fuggire nei campi [LEGGI]. È incessante il lavoro della polizia stradale sul tratto di A14 che collega l'Abruzzo alla Puglia, dove transitano bande dedite ai furti di auto che, dopo aver messo a segno i colpi, tornano verso sud con i mezzi rubati.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       

      Chiudi
      Chiudi