Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


28 luglio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Cronaca 21/01/2016

Furti d’auto a Vasto, arrestate
6 persone a San Severo

La banda ritenuta responsabile del pestaggio di un medico

Immagine di repertorioSono sei, in tutto, le persone arrestate dalla polizia di Stato a San Severo in quanto ritenute responsabili di una trentina di furti d'auto e all'interno di garage commessi tra il Molise e l'Abruzzo, in particolare a Vasto, Montesilvano e Termoli. Degli arrestati sono state fornite solo le iniziali. Si tratta di B. A., di 22 anni, M. C., di 21, S. G., di 19, S. A., di 23, e due donne, C. A., di 34 anni, e F. R. L., di 21.

A due degli arrestati (B. A. e M. C.) è stato anche contestato il pestaggio avvenuto il 5 marzo scorso ai danni di un medico che stava riprendendo con il telefonino i danni causati da un'auto che era finita contro altri mezzi in sosta.

I due, infatti, a bordo di una Renault Twingo finirono contro due veicoli in sosta a San Severo e mentre cercavano di fuggire si sono accordi dell'uomo che stava riprendendo l'accaduto. Secondo l'accusa, quindi, i due avrebbero prima minacciato e poi colpito l'uomo, rompendogli anche il telefonino con il quale aveva effettuato la ripresa.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi