Trivelle alle Tremiti: indetta assemblea nazionale a Termoli - Il 17 gennaio i comitati Trivelle Zero e No Ombrina organizzeranno la protesta
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


4 agosto 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Termoli   Ambiente 15/01/2016

Trivelle alle Tremiti: indetta
assemblea nazionale a Termoli

Il 17 gennaio i comitati Trivelle Zero e No Ombrina organizzeranno la protesta

Il corteo No Ombrina di LancianoIl Coordinamento Trivelle Zero del Molise con il gruppo delle Marche e il comitato No Ombrina terranno un'assemblea nazionale a Termoli.

Hanno convocato un incontro nella chiesa del Sacro Cuore della città adriatica in programma il 17 gennaio prossimo, alle ore 10. L'assemblea avrà carattere organizzativo e pratico, con l'obiettivo di: "porre le basi concrete alla creazione di una campagna nazionale per i diritti sociali e dell'ambiente, e contro la devastazione e il saccheggio del territorio. Sarà pertanto rivolta ad associazioni, movimenti e gruppi attivamente impegnati sul tema, e non sarà indistintamente aperta al pubblico".

L'ordine del giorno dei lavori prevede: dalle 10 alle 11 la presentazione del sito Internet con pagina facebook della campagna per i diritti ambientali e sociali, a seguire la presentazione, discussione e decisione sul possibile quesito referendario "Trivelle zero" nell'ambito dei referendum "sociali" con la raccolta firme nella primavera 2016.
Nel primo pomeriggio, dopo una pausa, si discuterà dell'organizzazione della campagna nazionale con artisti e una seconda sensibilizzazione di auto-formazione. "Particolare risalto sarà dato al problema delle trivellazioni in mare, dopo la recente concessione di permesso di ricerca nell'area antistante la costa abruzzese-molisana e le isole Tremiti - hanno dichiarato dal coordinamento Trivelle Zero del Molise -, che apre la strada ad una valanga di altre concessioni in tutto l'Adriatico. La notizia dell'inqualificabile doppiezza con la quale il governo ha firmato devastanti concessioni proprio il giorno prima di votare gli emendamenti che bloccavano le nuove trivellazioni entro le dodici miglia rende indispensabile la programmazione di nuove iniziative,con l'appoggio deciso delle amministrazioni coinvolte nello scempio. Si lavorerà, quindi, all'elaborazione di un quesito referendario per l'opzione trivelle zero, che estenda il divieto anche oltre le dodici miglia marine e in terraferma".

Ansa

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 

Chiudi
Chiudi