CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


3 agosto 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

San Salvo   Attualità 16/12/2015

San Salvo,il 2016 potrebbe portare
l’albergo diffuso nel centro

Primo bilancio del piano marketing per il centro storico

Fine dell'anno, tempo di bilanci e programmi per il futuro. Questo per San Salvo potrebbe riservare la nascita di un albergo diffuso nel centro storico.
L'amministrazione comunale questa mattina – con l'assessore alle Attività produttive Oliviero Faienza, alla presenza del presidente della Camera di Commercio Roberto Di Vincenzo e la presidente di Confcommercio Marisa Tiberio – ha illustrato ciò che è stato fatto in virtù del primo step del piano marketing per il centro storico: "Non sono interventi per esaltare l'operato dell'amministrazione, ma si tratta di lavori che resteranno. Le amministrazioni passano, ma quanto fatto per la collettività resta".

QUANTO FATTO - Nelle slide mostrate alla stampa sono stati elencati i diversi interventi fin qui realizzati: potenziamento arredo urbano, parcheggi in piazza San Vitale, via Roma e via Cavour, rifacimento della facciata del Palazzo Di Iorio, la nuova copertura del mosaico romano, l'hot spot wi fi nel centro storico, la navetta elettrica oer gli spostamenti in città.
Non solo interventi materiali, ma anche adozione di strategie di marketing in collaborazione con le attività commerciali: "La notte dei saldi, San Salvo e Sapori e altre manifestazioni di richiamo (Nottambula, Premio Artese, Fiabe in villa ecc.)", l'istituzione del mercato settimanale di prodotti agricoli in centro, il mercatino dell'hobbistica nei calendario estivo e natalizio, la prima fiera Ambulanti in città. Da non dimenticare, infine, l'app Intercity San Salvo.

Roberto Di VincenzoCOSA RISERVA IL FUTURO - Il piano non si ferma qui e il futuro potrebbe portare interessanti novità. Innanzitutto, "si sta procedendo – ha detto Faienza – a stendere una delibera che favorisca la nascita di B&B e altre strutture ricettive soprattutto di tipo diffuso". L'idea – già adottata con successo in altre località – è quella di accordarsi con i proprietari di seconde case sfitte o locali non usati da raggruppare in consorzio e usare come se fossero locali di un'unica struttura ricettiva turistica
Altro discorso è quello dei parcheggi. Da un lato l'amministrazione ha contattato i proprietari di case fatiscienti proponendo la permuta dell'immobile per la realizzazione di nuovi edifici o parcheggi. "Su questo punto – ha ammesso l'assessore – non abbiamo avuto un riscontro positivo dai proprietari che preferiscono conservare le vecchie case anche se non usate e in pessime condizioni".
Dall'altro, presto saranno introdotti 8 parchimetri: saranno gratuiti, al momento della sosta sarà rilasciato un tagliando da apporre sul cruscotto con il numero di targa. Una volta scaduta l'ora, con la stessa targa non sarà possibile prendere altri tagliandi per un un determinato periodo di tempo in modo da garantire un corretto ricambio dei posti auto.

Domenico GualàPERCORSI DA RIVEDERE - Di Vincenzo ha ben accolto le iniziative messe in campe finora e le proposte per il futuro: "San Salvo sta anticipando una tendenza nazionale, ovvero quella di spostare nel centro le grandi manifestazioni.
D'accordo, ma non troppo, invece Domenico Gualà (Confesercenti): "È stato un lavoro fatto dal basso e ne siamo felici, ma bisognerà rivedere qualcosa sui percorsi della navetta elettrica. Inoltre, per quanto riguarda il parchimetro, per funzionare devono esserci seri controlli".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi