Dopo le tensioni, i sindaci ricevuti da Prefetto e D’Alfonso - Alle 16 vertice in Prefettura, non sono escluse sanzioni ai sindaci
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


23 ottobre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Attualità 04/12/2015

Dopo le tensioni, i sindaci
ricevuti da Prefetto e D’Alfonso

Alle 16 vertice in Prefettura, non sono escluse sanzioni ai sindaci

La protesta dei sindaci

ORE 19 - È durato circa 1 ora e mezza l'incontro con il Prefetto di Chieti Antonio Corona. Per questa volta, pare, non ci saranno sanzioni per i sindaci che hanno aderito alla protesta, ma la partecipazione in fascia non è piaciuta
Sul tema centrale della viabilità, Antonio Corona, ha chiesto quali sono le priorità. Queste, sono due: la Sp187 San Salvo-Carunchio e la fondovalle Treste nella sua interezza. Al massimo mercoledì saranno riconvocati tutti insieme a Regione, Provincia, Polizia e Carabinieri.
Questa sera i sindaci, dopo la giornata iniziata sulla Statale 16, incontreranno D'Alfonso. Il governatore, nel frattempo, ha provveduto a pubblicare con il proprio profilo Facebook gli interventi già appaltati nel Vastese, ma questi non riguardano i tratti per i quali si protestava stamattina e per i quali sono stati chiesti interventi da tempo, prima che l'ultima ondata di maltempo facesse precipitare la situazione.

ORE 15 - "Il presidente della giunta regionale Luciano D’Alfonso, che rientrerà da Bruxelles nel tardo pomeriggio, alle ore 21 si recherà in municipio a Vasto per incontrare i sindaci del Medio e Alto Vastese per misurare la condizione della viabilità e verificare le iniziative intraprese dopo le frane dei giorni scorsi sulla viabilità statale, provinciale e comunale funzionale". È quanto recita una nota diffusa dalla Regione Abruzzo.

Carlo Moro con il commissario Di BlasioORE 14.45 - Al vertice in Provincia saranno presenti anche i parlamentari vastesi Maria Amato e Gianluca Castaldi e il consigliere regionale Pietro Smargiassi

ORE 11.30 - È arrivata la convocazione per le 16 di questo pomeriggio. La comunicazione della Prefettura specifica che non sono ammesse deleghe: è obbligatoria la presenza dei sindaci che oggi hanno protestato sulla statale 16. 

ORE 11 - Sono senza parole i sindaci che stamattina hanno raggiunto Chieti dopo essere stati convocati dal Prefetto. Corona – alterato per altri impegni istituzionali saltati – ha infatti "rimandato a casa" il gruppo formato da Carlo Moro, Giovanni Di Stefano, Giuseppe Masciulli, Cristina Lella, Aurore Rossi e Luciano Lapenna. 
A quanto pare, il più alto rappresentante dello Stato sul territorio, voleva presenti tutti i primi cittadini che oggi hanno aderito alla protesta e non una delegazione. Probabile la riconvocazione alle 16.

ORE 9 - Il blocco è durato circa un'ora e mezza con le file che in entrambi i sensi di marcia hanno raggiunto oltre 1 km di coda; circa 15 i sindaci dei comuni di Abruzzo e Molise della vallata del Trigno che hanno preso parte in fascia tricolore alla manifestazione (Mafalda, Roccavivara, Tavenna e Montemitro i comuni molisani rappresentati). 

Diversi i momenti di esasperazione chi era in viaggio per raggiungere il proprio posto di lavoro. Non sono mancati, però, gli attestati di molti automobilisti. A intervalli regolari sono stati aperti dei "varchi" per far passare i mezzi di soccorso e alcuni autobus.
Sul posto a vigilare c'era la Polizia di Stato raggiunta dalla Municipale
Dopo l'assenza dei giorni scorsi – soprattutto in qualità di presidente Anci – c'è da registrare la presenza del sindaco vastese Luciano Lapenna.
Il primo cittadino di Lentella, Carlo Moro, è stato contattato dal Prefetto Antonio Corona per un tavolo urgente. La protesta è servita almeno ad anticipare i tempi: dopo la richiesta di un incontro urgente, infatti, lo stesso prefetto aveva convocato i sindaci più coinvolti per il prossimo 9 dicembre. Insomma, come se non si trattasse di un'emergenza. Indiscrezioni narrano che Corona ha abbandonato visibilmente alterato la festa di Santa Barbara – nella caserma dei Vigili del Fuoco – a Chieti.
La delegazione che ha raggiunto Chieti è composta da Carlo Moro (Lentella), Giovanni Di Stefano (Fresagrandinaria), Andrea Venosini (Celenza sul Trigno), Giuseppe Masciulli (Palmoli), Luciano Lapenna (Vasto), Cristina Lella (Torrebruna) e Catherine Aurore Rossi (San Giovanni Lipioni); insieme a loro anche il vicequestore Alessandro Di Blasio.

LE INTERVISTE AI CITTADINI E AI SINDACI MORO E MASCIULLI [GUARDA]

------------------------

Un autobus di studenti in attesaSi sono dati appuntamento alle 7 per far vivere gli stessi disagi che da una settimana vengono affrontati dai cittadini che vivono dall’altra parte del tratto crollato della Statale Trignina.

Sono i sindaci dei Comuni del Medio e Alto Vastese che oggi alzano il livello della protesta portandola sulla costa insieme a numerosi cittadini dei propri centri abitati; tra questi c’è Carlo Moro, sindaco di Lentella, il Comune più coinvolto dall’emergenza, eletto "portavoce" della manifestazione. "Solo creando disagio – affermano i sindaci – possiamo sperare in un aiuto serio e concreto da parte delle autorità sovracomunali".

Esattamente una settimana fa – il 27 novembre – il fiume Treste causava il blocco del traffico sull’arteria statale. Da allora tutto il traffico si è riversato sulle Provinciali in condizioni penose da decenni peggiorando la situazione. Da venerdì scorso nulla è cambiato: su queste strade sulle quali viaggiano centinaia di studenti al giorno, correndo fortissimi rischi, nessun mezzo è al lavoro. Da una settimana si è provveduto ad aggiustare solo il tratto colpito dalla voragine nella quale è finita con l’auto una giovane lentellese.

Ieri, in Provincia, si è tenuto un tavolo tecnico al quale hanno partecipato i sindaci di Lentella, Fresagrandinaria e Cupello. È stata assicurata una nuova catramatura per 50mila euro (sottratti al Piano neve) a partire da lunedì in attesa di interventi strutturali.

Troppo tardi e troppo poco.

Almeno un chilometro di coda sulla Statale, durante la manifestazione che si è svolta a "blocchi alternati" da lenti attraveramenti pedonali "di massa", fino a poco prima delle 8,30. I sindaci sono stati convocati dal Prefetto di Chieti.

Guarda il video Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti


Video - Protestano i sindaci, bloccata la ss16

La protesta dei sindaci del Vastese sulla Statale 16

Video - Viabilità al collasso, i sindaci bloccano la ss16

Servizio di Giuseppe Ritucci e Antonino Dolce



 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       
       
       

      Chiudi
      Chiudi