Civeta, il commissario Flocco ha incontrato i dipendenti - La settimana scorsa l’inesediamento dell’avvocato al consorzio
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


1 giugno 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Cupello   Attualità 01/12/2015

Civeta, il commissario Flocco
ha incontrato i dipendenti

La settimana scorsa l’inesediamento dell’avvocato al consorzio

L'impianto del CivetaSi è insediata venerdì scorso Lidia Flocco, commissario ad acta del Civeta, il consorzio intercomunale che gestisce l'impianto di discarica e trattamento dei rifiuti di Valle Cena a Cupello. Un inizio subito ad alta tensione, vista l'ondata di maltempo che si è abattuta sul territorio e che ha creato non pochi problemi alla gestione dei rifiuti. "I problemi non sono mancati - spiega l'avvocato Flocco -. Siamo stati per 48 ore senza energia elettrica e siamo andati avanti solo grazie ai generatori".

Difficoltà anche per il raggiungimento dell'impianto da parte dei mezzi pesanti, a causa della strada invasa dal fango. "Già da ieri il conferimento è ripreso senza problemi". Ieri mattina l'incontro con i dipendendi del Consorzio. "Abbiamo parlato dei programmi per il futuro perchè questa è una realtà di assoluta importanza per il territorio". 

A breve ci sarà anche un incontro con i sindaci dei Comuni che fanno parte del Civeta. "Anche se c'è stato l'azzeramento degli organi statutari - spiega il commissario Flocco - i nostri riferimenti sono i sindaci". Sindaci che nelle scorse settimane hanno avanzato contrarietà sul commissariamento e che ora, nel primo incontro con Lidia Flocco, avranno modo di capire cosa c'è nel futuro dell'ente.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi