Crollo Trignina: si lavora sul letto del fiume Treste - Si vuole riportare al vecchio corso naturale il torrente
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


26 gennaio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Lentella   Attualità 29/11/2015

Crollo Trignina: si lavora sul
letto del fiume Treste

Si vuole riportare al vecchio corso naturale il torrente

I lavori sul fiume TresteSono iniziati questa mattina, come annunciato, i lavori per ripristinare la circolazione sulla Statale 650 - Trignina nel tratto crollato venerdì scorso [LE FOTO]. Il primo intervento previsto è sul letto del fiume Treste: Anas e Genio civile hanno ritenuto necessario riportare il torrente sul vecchio corso, più a monte in direzione di Lentella. Quando è in piena, questo si allarga notevolmente verso San Salvo erodendo terreni agricoli e strutture. 
I lavori in corso serviranno anche a creare una "barriera protettiva" per coloro che lavoreranno sul terrapieno crollato; la durata complessiva dovrebbe essere di 10-15 giorni.

Sempre questa mattina sono cominciati gli interventi anche in territorio di Celenza sul Trigno, dove il torrente Monnola ha causato una voragine che ha destabilizzato una corsia della stessa Trignina [LEGGI]. In quel punto è stato possibile evitare il blocco totale del traffico grazie all'istituzione del senso unico alternato regolato dal semaforo. 

Guarda le foto

di Antonino Dolce (a.dolce@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi