Situazione drammatica: crollata parte della "Trignina" - Traffico paralizzato, frane su tutto il territorio
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


23 settembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Dogliola   Attualità 27/11/2015

Situazione drammatica: crollata parte della "Trignina"

Traffico paralizzato, frane su tutto il territorio

I camion in attesa di poter scaricare il materiale per i lavoriOre 17.15 - Nel tratto crollato della Trignina sono presenti i dipendenti dell'Anas e i lavoratori delle ditte incaricate di ripristinare al più presto la viabilità. È una sfida contro il tempo. La piena del fiume non accenna a diminuire e il rischio di nuovi crolli è tanto.
Per quanto riguarda i tempi tecnici, ci sarà bisogno di almeno una settimana per ripristinare la viabilità (almeno per il senso unico alternato).
Nel frattempo, il traffico viene deviato sulle Provinciali interne ridotte a mulattiere. I mezzi pesanti, tir e autobus, stanno transitando in queste ore in strade ai limiti della percorribilità.
Molti degli svincoli della Trignina sono stati sommersi dall'acqua e sono chiusi al transito. Tra questi, ovviamente, c'è quello di Lentella che da mesi attende l'inizio dei lavori cofinanziati da Regione Abruzzo e Anas.

Il crollo della carreggiata sulla Triginina

Ore 14.50 - La parte della fondovalle Trigno che ha ceduto è a pochi metri di distanza dal ponte che nel 2007 cadde nel fiume e venne ricostruito; la struttura di quest'ultimo sembra reggere [LE FOTO].
A causa dell'intorbidamento delle sorgenti la Sasi comunica che l'acqua sarà ridotta per le prossime ore. 

Ore 14.20 - La fondovalle Treste è pesantemente danneggiata anche in territorio di Roccaspinalveti, dove il fiume ha eroso larghi tratti.

Ore 14 - Il Comune di Lentella ha dichiarato lo Stato di emergenza attivando il Centro Operativo Comunale per fronteggiare le varie emergenze sul proprio territorio.

Ore 13.50 - Situazione difficile anche sulla fondovalle Sinello [LE FOTO]. La strada della zona industriale è invasa dall'acqua ed è stata chiusa al traffico. Sulla parallela c'è fango ovunque. In alcune aziende si registrano i primi allagamenti.

Vigili del fuoco per liberare uno scantinato dal fango a FresaOre 13,30 - A Fresagrandinaria i vigili del fuoco del Distaccamento di Vasto hanno messo in funzione le idrovore per liberare dall'acqua e dal fango diversi scantinati e piani terra delle abitazioni, ma anche alcuni tratti stradali che erano divenuti impraticabili. 

Ore 11.30 - È crollata parte del ponte della Trignina sul fiume Treste. Isituito l'obbligo di inversione di marcia allo svincolo di San Salvo e alla stazione di servizio Il Girasole a Dogliola.

Ore 11.20 - Chiusa anche la strada Montalfano-Cupello. In direzione San Salvo si circola. 

Ore 11 - Attualmente dall'entroterra per raggiungere Vasto e San Salvo è consigliabile percorrere la vecchia Provinciale passando per località "Guardiola" e proseguire per Montalfano. 
La Trignina è chiusa, la fondovalle Treste (nel tratto per la Trignina) anche perché è rimasta metà carreggiata (il resto eroso dall'acqua).

Ore 10.50 - Problemi sulla Trignina anche all'altezza di Montemitro. Il traffico viene deviato all'interno del paese.
La fondovalle TresteLa fondovalle Treste sta subendo gravi danni a causa dell'erosione del fiume. L'importante arteria rischia di essere "spezzata a metà".

Ore 10.20 - È franato anche un tratto della fondovalle Treste. La rete viaria è al collasso.
Problemi in tutti gli svincoli della Trignina. Anche in quello della fondovalle Treste è rimasta bloccata un'auto.
Diversi i pali del telefono caduti nel territorio. 

Ore 9.40 - È ufficiale, la Statale Trignina è stata chiusa dallo svincolo della Fondovalle Treste allo svincolo di Fresagrandinaria. Il fiume Treste sta erodendo il terreno fino a sotto la sede stradale a un centinaio di metri prima del ponte.

Una notizia pessima per il traffico da e per Molise/Campania/Lazio. Le strade provinciali alternative sono invase da frane. Non accadeva dal 2007, quando il ponte crollò. 

Ore 9.30 - Pare ci siano problemi anche a Fresagrandinaria a causa dell'esondazione del torrente Annecchia. L'omonimo ristorante e la Granito Forte sono a rischio allagamento. Prolungato black out anche a Cupello, dove da ieri notte diverse zone sono senza elettricità.

Ore 9 - Sulla Trignina si viaggia su una sola carreggiata in corrispondenza del ponte sul fiume Treste. I dipendenti dell'Anas sono sul posto.
Il fiume Treste sotto la TrigninaSi valuta chiusura della Statale Trignina a causa di un pilone pericolante dello stesso ponte. Sul posto i carabinieri di Fresagrandinaria, si attende arrivo della Polstrada. 

Il problema pare essere un pilone che appare incrinato. Nel caso si dovesse chiudere la Trignina, il traffico totalmente bloccato. Diverse frane stanno interessando la Provinciale interna che dovrebbe essere l'alternativa.

Chiuso anche lo svincolo di Lentella. L'acqua ha raggiunto livelli mai visti prima. Pare un'auto sia rimasta bloccata.

Smottamenti anche sulla fondovalle Treste in territorio di Cupello. Chiusa anche la strada per il Civeta [FOTO].

La frana sulla Dogliola - PalmoliOre 8 - Puntuali con le prime consistenti piogge sono tornati i disagi che evidenziano la fragilità del territorio. Già nella serata di ieri si sono registrati i primi allagamenti sulla costa e i problemi legati al forte vento, in particolare a Vasto Marina e in alcuni tratti della Statale [LEGGI].

A Lentella, sulla strada comunale che collega il paese alla fondovalle Trigno, un grande masso ha invaso la carreggiata mettendo a rischio la circolazione. Per rimuoverlo, ieri notte, sono intervenuti i carabinieri di Fresagrandinaria.
Smottamenti e frane si sono ripresentati un po' ovunque. Fango, detriti e alberi sono franati sulla Provinciale che collega Palmoli e Dogliola, il transito è bloccato.
La Guilmi - Carpineto Sinello per ora è ancora transitabile a una sola corsia in corrispondenza della grande frana.

San Salvo MarinaC'è poi il rischio dei corsi d'acqua in piena. Il fiume Sinello è esondato in diversi punti: la Provinciale della fondovalle (la parallela della strada della zona industriale) è stata chiusa al traffico.
In contrada Piana della Guardiola, a Fresagrandinaria, il solito torrente è tornato a ingrossarsi allagando i cortili delle abitazioni. "È stata una notte di terrore - dice una delle residenti - Nessuno ha dormito. Ora c'è fango ovunque". Attualmente sono almeno tre le famiglie senza energia elettrica

Primi allagamenti anche a San Salvo Marina al centro dell'alluvione del marzo scorso. L'acqua sta invadendo l'ingresso dei complessi residenziali Aretusa e Nereidi. Allagamenti a tratti anche sulla vicina Statale 16 e in contrada Bufalara, dove i canali non puliti dal Consorzio di bonifica stanno causando l'allagamento dei terreni agricoli.
Qui e nella parte alta della città, invece, nella tarda serata di ieri, si sono avuti prolungati black out in diversi quartieri.

A Casalbordino in contrada Piano d'alloro lo scuolabus è dovuto tornare indietro a causa di uno smottamento che ha interrotto la strada. Sul posto ci sono gli operai comunali al lavoro per ripristinare la viabilità. Si presta massima attenzione al livello dell'Osento.

Da registrare infine, lievi nevicate fino a Carunchio. 

In aggiornamento

Guarda il video Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti


Video - Emergenza maltempo nel Vastese

Servizio di Giuseppe Ritucci - riprese e montaggio di Nicola Cinquina



 

    Annunci di Lavoro

      Necrologi


        Chiudi
        Chiudi