Time Out - Quale ripresa per il Vastese CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


18 giugno 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Politica 20/11/2015

Ex fs saranno itinerari turistici,
approvato l’emendamento Castaldi

Legge di Stabilità stanzia fondi per il recupero dei vecchi tracciati ferroviari

Gianluca Castaldi (Movimento 5 Stelle)Le ferrovie abbandonate verranno trasformate in itinerari turistici ciclabili. Lo impone la Legge di Stabilità 2016 dopo l'approvazione di un emendamento di cui è primo firmatario Gianluca Castaldi, senatore di Vasto del Movimento 5 Stelle. 

"Nella Stabilità - spiega Castaldi - sono stanziati 33 milioni di euro per il triennio 2016-2018 per la progettazione e la realizzazione di ciclovie turistiche, ciclostazioni e progetti sulla sicurezza della ciclabilità cittadina. Noi abbiamo fatto una semplice proposta di buon senso: recuperare i tracciati ferroviari abbandonati e farne veri e propri itinerari cicloturistici. In questo modo recuperiamo le infrastrutture abbandonate nel nostro territorio, le trasformiamo in servizi utili ai cittadini e aiutiamo l'ambiente. Una buona notizia per il Paese e una buona notizia per l'Abruzzo, per la Ciclovia Adriatica, la Via Verde della Costa dei Trabocchi e per il progetto del Parco della costa teatina".

Il Parco Nazionale della Costa teatina, istituito con una legge approvata dal Parlamento nel 1999, attende di essere attuato da 10 anni, da quando cioè è stata dismessa e spostata più all'interno la linea ferroviaria costiera da Francavilla al Mare a Vasto.

Dopo l'approvazione dell'emendamento, Castaldi parla di "vittoria del Movimento 5 Stelle, che con il suo emendamento approvato nella Legge di Stabilità porta un sostegno importante alla cultura della mobilità dolce e del recupero intelligente delle nostre infrastrutture abbandonate". 

Vasto, nel suo territorio comunale, possiede il 40% delle aree di risulta della ex strada ferrata e della futura area protetta, la cui perimetrazione è fortemente contrastata dagli imprenditori della costa.

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi