Montalfano pareggia in extremis, derby al Real Porta Palazzo - Oggi gli anticipi di Prima e Seconda categoria
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


26 ottobre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Cupello   Sport 17/10/2015

Montalfano pareggia in extremis,
derby al Real Porta Palazzo

Oggi gli anticipi di Prima e Seconda categoria

Portellini viene festeggiato dai compagniPRIMA CATEGORIA - GIRONE B
Anticipo della quinta giornata di andata tra il Montalfano di mister Liberatore e la Marcianese. I cupellesi al loro primo anno in questa categoria - fermi a 5 punti - cercano la vittoria contro dei rivali che finora si sono comportati bene. L'avvio della partita è di marca gialloverde, il Montalfano ha un paio di occasioni ravvicinate, ma o il numero 1 ospite fa buona guardia o gli attaccanti locali peccano di imprecisione. La Marcianese così prende coraggio e non perdona un errore di Tracchia a centrocampo che favorisce il contropiede letale dei biancorossi: Aielli a tu per tu con Smerilli lo scavalca con un pallonetto e sigla l'1 a 0.
Il Montalfano cerca di reagire, ma l'imprecisione è troppa, a centrocampo i passaggi che vanno a buon fine sono davvero pochi; gli ultimi arrivi Fiermonte e Tracchia sono decisamente in giornata no o fuori ruolo, Zara non sembra in forma, Di Martino non pervenuto. Il primo tempo si conclude senza grosse emozioni.

Nella seconda frazione di gioco i gialloverdi si riversano nella metà campo avversaria, lasciando ampi spazi per le ripartenze avversarie; in una di queste l'arbitro grazia la squadra di mister Liberatore fischiando un fuorigioco inesistente, se l'azione fosse proseguita, l'attaccante biancorosso si sarebbe trovato solo davanti al portiere. In un'azione fotocopia Di Piero batte Smerilli, ma Moroianu salva sulla linea evitando il 2 a 0: un intevento che vale un gol.
La partita scorre su questa falsariga: lanci lunghi e ripartenze ospiti. A 10 minuti dal termine il Montalfano si ritrova in superiorità numerica con l'espulsione di Dushkas, ma non sembra approfittarne. A evitare il ko ci pensa Portellini nei minuti di recupero insaccando da distanza ravvicinata sugli sviluppi di un calcio piazzato.
Il risultato finale è un pareggio, ma mister Liberatore ha ancora molto da lavorare su questo gruppo, soprattutto per quanto riguarda imprecisioni e cali di concentrazione. 

IL QUINTO TURNO
Fresa - Tre Ville
Gissi - Sporting Casolana
Montalfano - Marcianese 1-1
Piazzano - Trigno Celenza
Roccaspinalveti - Mario Tano
S. Vito - Guastameroli
Spal Lanciano - Real Montazzoli
Sporting San Salvo - Scerni


L'ingresso delle squadre in campoSECONDA CATEGORIA - GIRONE G
È il Real Porta Palazzo ad aggiudicarsi il derby vastese contro l’Incoronata Calcio. Al termine dei novanta minuti il risultato finale premia i ragazzi di mister Vino, che si impongono per 4 a 1. Per i biancorossi questa è la prima sconfitta della stagione e la prima gara in cui hanno subito gol.
Nel primo tempo partono meglio i padroni di casa, i quali si affacciano in attacco in due occasioni nei primi dieci minuti, prima con Smiles, punizione dalla tre quarti che per poco non s’infila in porta; poi con Ciccosto all’ottavo, quest’ultimo davanti alla porta spreca e spara fuori. Al tredicesimo arriva la risposta del Real Porta Palazzo con Romilio che dalla destra, nei pressi dell’area, tenta il tiro, ma non trova lo specchio della porta.

In questa fase della gara le due squadre sembrano volersi studiare, non creando troppe azioni degne di nota. Il risultato si sblocca al ventunesimo quando viene concesso un calcio di punizione a favore dei biancorossi. Ventrella si occupa di batterlo e con una pennellata infila la sfera dove Di Biase non può nulla (1-0). I gialloneri non sono tranquilli e fanno difficoltà a creare. L’Incoronata va vicino al raddoppio con Verrone, quest’ultimo per un soffio non la mette dentro sfruttando un buon cross del compagno Bevilacqua. Al trentaduesimo Romilio dà una scossa ai suoi, colpendo bene la palla che però esce fuori sfiorando il palo sinistro. L’ultima azione del primo tempo è degli ospiti. L’arbitro fischia una punizione a due in area, ma il Porta Palazzo non riesce a concretizzare.

Nel secondo tempo cambia letteralmente la musica. I gialloneri attuano una serie di cambi e sembrano trovare la giusta quadratura. Al sessantaseiesimo l’uno-due Menna-Di Matteo favorisce quest’ultimo che davanti alla porta non sbaglia (1-1). Due minuti più tardi arriva il raddoppio degli ospiti. L’arbitro vede un fallo in area di Ventrella e non ha dubbi: è calcio di rigore. L'Incoronata protesta, ma la decisione è presa. Dal dischetto Di Matteo insacca (1-2). Da quel momento in poi l’Incoronata perde un po’ di lucidità e si innervosisce.
Al settantunesimo Trentino ha l’occasione per pareggiare, ma il suo tentativo esce in out. Cinque minuti più tardi il Real Porta Palazzo costruisce un’azione magnifica, terminata con il gol di testa di Budano su un cross d’antonomasia di D’Adamo (3-1). La partita per l’Incoronata è ormai compromessa e a tre minuti dalla fine oltre al danno, arriva anche la beffa. Menna con un pallonetto supera l’estremo difensore biancorosso e a porta vuota la butta dentro, prendendosi tutti gli applausi del pubblico e gli abbracci dei suoi compagni.
Finisce 4 a 1 sul campo del Vasto Marina. Il Real Porta Palazzo vince e convince, l’Incoronata invece ha da rivedere diversi aspetti. Proprio nel momento di difficoltà la squadra si è dimostrata disunita e questo di certo non aiuta.

LA QUARTA GIORNATA
Incoronata Calcio Vasto - Real Porta Palazzo 1-4
New Archi Perano - Sporting Vasto
Odorisiana - San Buono
Real Carpineto Sinello - Paglieta
Tornareccio - Sporting Altino
Virtus Rocca San Giovanni - Mario Turdò
Riposa: Real San Giacomo 2006 

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       
       
       

      Necrologi


        Chiudi
        Chiudi