Furti d’auto, forzano il posto di blocco sull’A14: due arresti - Fermati due pugliesi che per fuggire hanno rischiato di investire gli agenti
 
Vasto   Cronaca 24/09/2015

Furti d’auto, forzano il posto di
blocco sull’A14: due arresti

Fermati due pugliesi che per fuggire hanno rischiato di investire gli agenti

Una delle auto bloccate dalla poliziaOperazione contro il pendolarismo criminale durante la scorsa notte sulla A14, tra i caselli di Val di Sangro e Vasto Sud, dove la Polstrada Chieti e i reparti dipendenti di Vasto Sud e Lanciano, hanno messo in campo sette pattuglie, sulle quali era presente anche personale addetto ai servizi investigativi, che hanno controllato scupolosamente tutto il tratto autostradale.

Durante i controlli due auto, una Fiat Grande Punto risultata poi rubata a Francavilla e Fiat Punto utilizzata per la "trasferta", hanno tentato di forzare i blocchi, tentando di investire gli agenti. A quel punto è scattato l'inseguimento, con il conducente della Grande Punto immediatamente raggiunto e fermato grazie a una manovra della polstrada che ha opposto la fiancata destra dell'auto di servizio per impedire la fuga. Dopo pochi minuti anche il complice è stato bloccato.

I due, Matteo Nardella, classe 1985, e Pasquale Cipriani, classe 1970, entrambi con precedenti dello stesso tipo e originari di San Marco in Lamis (FG), sono stati quindi arrestati e posti a disposizione dell'autorità giudiziaria che dovrà vagliare la loro posizione non solo rispetto al reato di furto aggravato, ma anche relativamente al tentato investimento degli agenti. A seguire il caso è la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Vasto.

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 

Chiudi
Chiudi