"Lapenna licenzi gli indagati per reati contro la cosa pubblica" - Inchiesta giudiziaria sugli eventi estivi, l’opposizione: si verifichi tutto
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


27 gennaio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Politica 11/09/2015

"Lapenna licenzi gli indagati per
reati contro la cosa pubblica"

Inchiesta giudiziaria sugli eventi estivi, l’opposizione: si verifichi tutto

Da sinistra Massimo Desiati e Marco di Michele Marisi"Lapenna, che per nove anni si è riempito la bocca con le parole trasparenza e legalità, in questo momento dovrebbe mettere da parte il pubblico amministratore, o i pubblici amministratori, raggiunti dagli avvisi di garanzia". Dal centrodestra si leva la richiesta rivolta al sindaco di Vasto, Luciano Lapenna: licenzi chi viene indagato per presunti reati contro la pubblica amministrazione. A chiederlo è Marco di Michele Marisi, responsabile di Giovani in Movimento, l'associazione dei giovani di centrodestra. 

"Già il fatto che ci siano due indagati - afferma di Michele Marisi - è sintomo di una gestione non trasparente della cosa pubblica che ha costretto gli inquirenti a spulciare tra le carte del municipio e, quindi, a condurre delle indagini. Lapenna, che per nove anni si è riempito la bocca con le parole trasparenza e legalità, in questo momento dovrebbe mettere da parte il pubblico amministratore, o i pubblici amministratori, raggiunti dagli avvisi di garanzia. Se non sono loro stessi a farlo, è un passaggio che occorrerebbe farer per motivi di opportunità politica e anche per un fatto di decenza. Quello che mi auguro è che questa indagine sia la prima di una lunga serie che la magistratura dovrebbe portare avanti, prendendo spunto da tutti quegli esposti che da anni l'opposizione e i singoli cittadini hanno presentato. E' bene che la città sappia come il centrosinistra ha governato in questi nove anni".

"Durante questa consiliatura - ricorda Massimo Desiati, candidato sindaco della coalizione Vastoduemilasedici - abbiamo presentato esposti sia alla Procura presso il Tribunale, sia alla Corte dei Conti circa scelte operate dall'amministrazione comunale sui medesimi ed altri temi. Evidentemente, i fatti contenuti in quello presentato da un privato e non da un consigliere comunale o movimento civico sono stati ritenuti degni di maggiore attenzione.

Si tratta certo e soltanto di indagini, ci sarebbe piaciuto fossero state svolte anche negli altri casi pur segnalati ma l'importante è che, finalmente, si voglia almeno verificare se quanto posto in essere dall'amministrazione sia in linea con le norme che governano la materia dell'affidamento dei servizi".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     

    Chiudi
    Chiudi