Ancora furti nell’entroterra, ladri a Celenza e Carunchio - Diverse abitazioni colpite, indagano i carabinieri
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


9 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Carunchio   Cronaca 28/08/2015

Ancora furti nell’entroterra,
ladri a Celenza e Carunchio

Diverse abitazioni colpite, indagano i carabinieri

Immagine dimostrativaAncora furti nelle abitazioni dell'Alto vastese; a metà agosto nel mirino dei ladri erano finite abitazioni di Lentella (qui l'articolo) e Carpineto Sinello (qui l'articolo), mentre questa volta i malintenzionati hanno colpito a Carunchio e Celenza sul Trigno.

Il "grosso del lavoro" i ladri lo hanno compiuto a Carunchio, introducendosi in almeno sei abitazioni; una volta all'interno, hanno rovistato dappertutto alla ricerca di contanti e oggetti di valore, riuscendo a non svegliare i residenti. Come per Lentella e Carpineto, non si esclude che ad aiutare i ladri nell'impresa possa essere stata qualche sostanza narcotizzante.

Dopo aver colpito a Carunchio, i ladri - anche se al momento non è possibile dire con certezza se si tratta degli stessi - hanno colpito anche a Celenza sul Trigno, dove si sono portati poco prima del sorgere del sole. Qui, hanno forzato l'ingresso di un'abitazione nel centro storico del paese dove dormivano due persone. Anche in questo caso i ladri sono riusciti ad allontanarsi senza svegliare i residenti. Scarso il bottino, almeno in quest'ultimo caso. Dalle prime informazioni, infatti, sembra che siano state portate via solo una borsa e una catenina.

Da qualche mese c'è una recrudescenza dei furti negli appartamenti dei piccoli centri abitati dell'entroterra. Il prossimo primo settembre il sindaco di Lentella, Carlo Moro, incontrerà il prefetto di Chieti per discutere di sicurezza [l'articolo].

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi