Merce contraffatta, sequestri e un decreto di espulsione - Continuano i controlli delle forze dell’ordine sul lungomare
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


13 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Cronaca 29/06/2015

Merce contraffatta, sequestri
e un decreto di espulsione

Continuano i controlli delle forze dell’ordine sul lungomare

I sequestri di questa mattinaContinuano i controlli delle forze dell'ordine sul lungomare per contrastare il commercio abusivo. Ieri pomeriggio sono stati sequestrati decine di articoli contraffatti, in particolare borse, occhiali da sole, scarpe e altri capi di abbigliamento. Alcuni dei venditori, alla vista degli agenti di polizia e polizia municipale, si sono dati alla fuga. Uno straniero, fermato dagli agenti, è stato condotto in commissariato per essere identificato e, dopo i controlli, gli è stato notificato il decreto di espulsione dall'Italia. La merce posta sotto sequestro è stata accuratamente inventariata ed è conservata nei magazzini comunali in attesa del provvedimento del giudice.

Anche questa mattina è proseguita l'attività sul lungomare, con l'intervento di municipale e carabinieri supportati dalla protezione civile. Diversi i carretti degli ambulanti senza autorizzazione fermati dalle forze dell'ordine e posti sotto sequestro. Dopo una prima fase nella zona di lungomare Duca degli Abruzzi, l'attenzione deglle forze dell'ordine si è concentrata nell'area dunale al confine con San Salvo, dove spesso i venditori si accampano per la notte e nascondono la merce da vendere poi in spiaggia.

"Proseguiranno senza tregua - sottolinea Giuseppe Del Moro, comandante della polizia municipale di Vasto - le attività di controllo con particolare riguardo alle abitazioni che ospitano extracomunitari sprovvisti di permesso di soggiorno".

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi