Metafisica, dal 25 aprile la mostra targata Akedà - Cinque fotografi per cinque sale di Palazzo d’Avalos
CHIUDI [X]
 
Vasto   Cultura 22/04/2015

Metafisica, dal 25 aprile la
mostra targata Akedà

Cinque fotografi per cinque sale di Palazzo d’Avalos

La presentazione della mostraÈ stata presentata questa mattina presso la sala del Gonfalone del Comune di Vasto la mostra in programma dal 25 aprile al 17 maggio a Palazzo d'Avalos dal titolo "Metafisica - Chiaroveggenza dell'astrazione"; a curarla, l'associazione culturale Akedà, con il patrocinio del Comune di Vasto.

Presenti all'incontro con la stampa, il vice sindaco e assessore alla Cultura, Vincenzo Sputore, il presidente del Consiglio comunale, Giuseppe Forte, l'assessore Marco Marra, il dirigente del settore Cultura, Michele D'Annunzio, e gli organizzatori dell'evento, con la presidente dell'associazione culturale Akedà e curatrice della mostra, Silvia Moretta.

"La proposta - ha sottolineato Sputore - è stata accolta con entusiasmo dall'amministrazione comunale, anche perché valorizza artisti del nostro territorio. La mostra andrà arricchire il programma delle manifestazioni del 25 aprile".

Nel merito della mostra che vedrà protagonisti i fotografi Simona De Marchis, Piero Geminelli, Lucio Inserra, Pamela Piscicelli ed Enzo Francesco Testa, la curatrice Silvia Moretta ha spiegato che si tratta di un'iniziativa dall'importante contenuto culturale, che unisce il concetto filosofico di metafisica all'omaggio a Giorgio De Chirico, principale esponente della corrente artistica della pittura metafisica. "È un onore essere accolti a Palazzo d'Avalos, - ha sottolineato Silvia Moretta - un luogo meraviglioso e di straordinaria portata storica e culturale che permetterà ai nostri artisti di declinare al meglio il concetto di bellezza. Il 25 aprile, alle 18, si terrà un breve incontro per illustrare i contenuti della mostra e poi ci starà una visita guidata alle cinque stanze con le opere dei rispettivi fotografi. Un doveroso ringraziamento all'amministrazione comunale che ha appoggiato la nostra idea e agli sponsor che hanno creduto in essa".

di Natalfrancesco Litterio (n.litterio@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi