Timeout - Vasto, il confronto tra candidati sindaci Ospiti: Dina Nirvana Carinci, Anna Rita Carugno, Guido Giangiacomo, Francesco Menna, Alessandra Notaro, Angela Pennetta Paola Cerella - Giornalista CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


17 settembre 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Cultura 30/03/2015

Giornate umanistiche "Convivium",
il bilancio della manifestazione

Tanti gli ospiti illustri che si sono alternati al "Pantini-Pundente"

La professoressa Daniele e il professor SabatiniDal professor Francesco Sabatini, presidente onorario dell'Accademia della Crusca, al dottor Massimo Di Rienzo, direttore della casa-lavoro di Vasto, passando per la cucina di Rosanna Di Michele e la lezione sulla corretta nutrizione del dottor Mauro Mario Mariani, noto nutrizionista che partecipa abitualmente a diversi format televisivi, come Linea Verde, tanti sono stati gli ospiti d'eccezione che si sono alternati presso l'Aula magna del polo liceale "Pantini-Pudente", nell'ambito delle manifestazioni legate alle Giornate Umanistiche "Convivium", conclusesi lo scorso fine settimana.

A fare un primo bilancio degli eventi che hanno caratterizzato la manifestazione, il dirigente scolastico Letizia Daniele, che ha espresso grande soddisfazione: "Abbiamo goduto della presenza di personalità di grande spessore, non solo culturale, ma anche e soprattutto umano. I nostri alunni, ma anche gli alunni di altre scuole, che hanno partecipato numerosi, hanno potuto confrontarsi su temi di straordinario interesse culturale con studiosi che dominano alcune argomentazioni, in modo completo. Abbiamo assistito a comunicazioni avvincenti, offerte con straordinaria proprietà, perché costitutive di risultati di ricerche approfondite e scientificamente connotate. Abbiamo avuto anche momenti di festa, di incontro, di convivio reale. I ragazzi hanno saputo incontrarsi all’insegna dell’amicizia e della collaborazione".

Alcuni ragazzi, giornalisti in erba, giorno per giorno hanno redatto un diario, una sorta di giornale di bordo, sul quale hanno annotato tutti i fatti salienti delle varie giornate. "Un grazie doveroso e sentito - ha sottolineato il dirigente scolastico del polo liceale - va rivolto agli insegnanti che hanno collaborato per la riuscita dell’iniziativa. Hanno dimostrato grande senso di appartenenza e attenzione per la scuola. Un pensiero affettuoso va rivolto anche ai docenti di altre scuole che, ogni giorno, con attenzione e collaborazione accurata, hanno accompagnato i loro alunni nella nostra sede. Nulla, però, si sarebbe potuto realizzare senza l’opera intelligente e tenace della professoressa Rosanna Colella. Ha saputo ideare, organizzare, prendere contatti, tenere le fila, stabilire relazioni positive, per arrivare a coagulare un numero di presenze davvero ragguardevoli. A Lei, da parte di tutto il polo liceale, un grazie sentito. Ma desidero ringraziare anche la professoressa Rosita Paganelli per la sua preziosa e solerte collaborazione, nel suo apporto con le pubbliche relazioni e nei contatti con la stampa".

Altrettanto soddisfatta la curatrice dell’iniziativa, la professoressa Colella: "Sono assolutamente soddisfatta per l’evento che, nato quasi in sordina lo scorso anno, ha assunto in questa annata uno spessore di tutto rilievo. Il 'Convivium' ha visto la partecipazione di importanti esponenti delle varie discipline coinvolte. Ma l’aspetto che forse mi interessa maggiormente è quello didattico: i ragazzi del nostro polo liceale e i ragazzi ospiti hanno avuto modo di ricevere una moltitudine di stimoli positivi che hanno favorito quell’acquisizione di competenze che dovrebbe rappresentare la meta più alta che la scuola deve adempiere per mandato sociale. Molti alunni si sono appassionati al giornalismo, collaborando alla stesura di articoli inerenti i vari momenti vissuti, hanno avuto modo di riflettere e tentare di correggere le proprie condotte alimentari e hanno instaurato canali comunicativi con il territorio, con agenzie educative, con enti istituzionali e del no-profit, con associazioni ed esperti che ruotano intorno all’ampia galassia alimentare; in più hanno messo alla prova le loro capacità relazionali, operative e organizzative".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 

Annunci di Lavoro

     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi