Insieme per l’inclusione, per le Rossetti giornata di formazione - Strumenti compensativi per alunni dai bisogni educativi speciali
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


28 novembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Cultura 17/03/2015

Insieme per l’inclusione, per le
Rossetti giornata di formazione

Strumenti compensativi per alunni dai bisogni educativi speciali

L'incontro al PalizziIl dottor Luca Grandi, coordinatore associazione G.I.p.A. di Bologna - Gruppo Informatica Per l’Autonomia, responsabile del Centro Ricerca Anastasis, fornitrice di software didattici, è intervenuto con una significativa ed interessante relazione nella terza giornata di formazione rivolta ai docenti delle scuole della Rete BES Insieme per l’inclusione: progetto di vita.

Dopo il saluto della professoressa Maria Pia Di Carlo, dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo G. Rossetti, scuola capofila della rete, i lavori hanno avuto inizio richiamando l’attenzione sulla formazione dei docenti, poiché si pone l’obiettivo di fornire una panoramica sui mediatori didattici, quali elementi imprescindibili per un processo d’apprendimento, ma nel contempo significativi e basilari per un progetto di vita degli alunni dai bisogni educativi speciali.

I tanti spunti di riflessione ed analisi sulle difficoltà d’apprendimento sono stati forniti dalla relazione Strumenti compensativi e misure dispensative per Dsa e Bes, presentata dal formatore. I dirigenti scolastici e i docenti intervenuti presso l’auditorium dell’Istituto Tecnico Commerciale e Geometri F. Palizzi di Vasto hanno avuto modo di approfondire l’analisi sulle strategie didattiche, sulle diversità d’apprendimento e sugli ausili che facilitano l’alunno nel compito, come previsto anche dalle normative sugli alunni con bisogni educativi speciali.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi