Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


7 maggio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Ambiente 14/03/2015

La nuotata di Pierluigi e Lionel:
’Il nostro mare va rispettato’

I ’Messaggeri del mare’ a Vasto per ricordare lo spiaggiamento dei capodogli

Una foto-ricordo dopo la nuotataSono scesi in acqua attorno alle 8 del mattino nei pressi del monumento alla Bagnante di Vasto Marina e, a nuoto, hanno raggiunto il pontile. Protagonisti della coraggiosa nuotata (vista la temperatura dell'acqua ancora rigida) sono Pierluigi Costa e Lionel Cardin, provenienti dall'Isola d'Elba insieme ad altri rappresentanti dell'associazione, tra cui la professoressa Lina Aiello, ideatrice del progetto "Save the little whale Gegè", e Loris Ranalli, ex studente del Mattei di Vasto e oggi docente a Firenze. L'iniziativa trae origine dallo spiaggiamento dei capodogli a Punta Penna lo scorso settembre [il video] e ha visto il coinvolgimento dell'IIS Mattei di Vasto. Questa mattina a fornire assistenza ai due nuotatori, oltre alla Guardia Costiera, c'erano la protezione civile di Vasto, la Valtrigno con un'ambulanza, mentre il Circolo Nautico e la pensione La Bitta si sono messi a disposizione per il supporto post-nuotata.

Poi il gruppo si è spostato nell'Aula Magna del Mattei dove la professoressa D’Amelio (Biotecnologie ambientali e sanitarie dell’istituto G. Contini di Firenze) ha spiegato agli studenti le attività che in Italia stanno prendendo forma e forza, una tra tutte proprio “Save the little whale Gegè” (Salva la piccola balena Gegè), il cui nome del progetto prende spunto dalla storia per bambini scritta dalla professoressa campana, molto attiva nella sfida della sensibilizzazione nelle scuole. Molta attenzione è stata data al tema dell’ambiente e dei cambiamenti climatici che, purtroppo, stanno dando vita a fenomeni meteorologici inediti come ad esempio l’ultima ondata di maltempo che ha colpito in particolare la Toscana e l’Abruzzo. 

L'arrivo dei Messaggeri del mare al MatteiI cambiamenti climatici sono sotto gli occhi di tutti- ha ribadito il presidente regionale di Lega Ambiente Giuseppe Di Marco - e ci invitano a comprendere che è necessario un’inversione di marcia sulla gestione dei nostri territori. Fare formazioni su temi ambientali risulta essere fondamentale per sensibilizzare le generazioni giovani ad un tema importante e d’interesse sociale. Abbiamo più volte approfondito e denunciato gli effetti delle trivellazioni in mare, soprattutto quelle che riguardano il mediterraneo. La società e le istituzioni puntano al progresso ma questo oggi non può prescindere dall’ottica di uno sviluppo intelligente e sostenibile. Per quanto riguarda le generazioni giovani, è fondamentale che esse siano preparate e pronte alle nuove sfide ambientali”.  Intorno alle 10:30 l’arrivo dei ‘Messaggeri del mare’, Pierluigi Costa e Lionel Cardin i quali, dopo un breve video sulle avventure dei due nuotatori andato in onda su Sky e Rai, sono intervenuti riguardo la loro passione e rispetto per il mare, e sulle proprie battaglie in difesa dell’ambiente. Il primo a parlare è stato Costa il quale senza fare giri di parole ha suggerito ai giovani studenti: “Purtroppo la società ci impone di andare a dei ritmi serrati, di velocizzare le nostre attività. Non dobbiamo e non dovete farvi forviare e manipolare da messaggi come questo, dalle logiche del guadagno continuo e alienato. Avete il mare a due passi, ma molti di voi sicuramente non hanno il tempo di fermarsi ad ascoltarlo, ad ammirarlo. Così come accade per le altre bellezze della natura. Bene, dobbiamo fermarci, guardarci dentro e rispettare gli ambienti che ci circondano, così come chi li abita. Non badate al materialismo che impregna le dinamiche della società contemporanea. Ascoltate il suono della natura e amatela". Parole piene di passione e di grande umanità che si uniscono a quelle di Lionel Cardin, il quale si è soffermato sull’avventura di questa mattina: "è stato bello anche questa volta nuotare nelle acque del mare ed essere portatori di un messaggio importante. Nuotiamo per questo, perché un nostro piccolo gesto possa far arrivare alle persone un significato ampio e altrettanto importante: bisogna amare la natura".

Guarda il video Guarda le foto

di Silvio Laccetti (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti


Video - Pierluigi e Lionel, a nuoto per 'salvare' il mare

Servizio di Giuseppe Ritucci
La nuotata di Pierluigi Costa e Lionel Cardin per ricordare i capodogli spiaggiati a Punta Penna e lanciare un messaggio di salvaguardia del mare



 

 
 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi