Vasto-Sevel, paura sull’autobus che porta gli operai al lavoro - Incidente nei pressi dello stabilimento, in frantumi il parabrezza dell’autobus
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


31 maggio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Cronaca 12/03/2015

Vasto-Sevel, paura sull’autobus
che porta gli operai al lavoro

Incidente nei pressi dello stabilimento, in frantumi il parabrezza dell’autobus

Val di SangroPer fortuna non ha fatto registrare feriti l'incidente che ha coinvolto nel primo pomeriggio di oggi, poco prima delle 14, un autobus che trasporta gli operai della Sevel, presso lo stabilimento dell'azienda, in Val di Sangro.

Diversi gli operai vastesi che stavano andando al lavoro, quando - come raccontato da uno di essi - su un'arteria della superstrada nelle immediate vicinanze della Sevel, l'autobus ha incrociato un mezzo pesante proveniente dalla corsia opposta, che con qualche sporgenza ha urtato contro il parabrezza del pullman, mandandolo in frantumi. Fortunatamente l'autista è riuscito comunque a mantenere il controllo del mezzo e a evitare il peggio.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 

Chiudi
Chiudi