Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


23 aprile 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   L'angolo dei lettori 10/03/2015

Un altro riconoscimento per
l’ostetricia del San Pio di Vasto

I ringraziamenti di Roberto Laccetti per la professionalità di tutto il reparto

Il reparto di ostetricia-ginecologiaEgregio Primario, carissimi medici, ostetriche e infermiere,


martedì 10 marzo 2015 alle ore 4:44 è nata Federica, un frugoletto tutto rosa che per nascere ha faticato un po’, ma la volontà di vivere è stata più forte. 
Ho deciso di scrivere questa lettera, perché sento la necessità di ringraziare come neopapà, come uomo e come  presidente cittadino Udc del comune di Vasto, tutta l'equipe del reparto ostetricia–ginecologia dell'ospedale San Pio che ha reso possibile la nascita di Federica.

Nonostante complicanze alla fine del parto, il lavoro di gruppo delle ostetriche, del medico e delle infermiere presenti, con tanta comprensione gentilezza e professionalità, hanno reso possibile quella che per me e per mia moglie è la gioia più grande, la nascita di Federica.


Pertanto vorrei ringraziare la gestione e l'organizzazione del reparto ginecologia-ostetricia che può vantare di essere uno dei migliori su tutto il territorio; ringrazio il professor Francesco Matrullo, direttore del reparto; un ringraziamento particolare alla caposala Maria Grazia Buongiorno. 
Colgo l’occasione per ringraziare tutte le persone che in queste ore hanno fatto pervenire i loro auguri a me e mia moglie e ci hanno fatto sentire in modo così forte e bello la loro partecipazione e il loro affetto.

Roberto Laccetti

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi