Indagini per far luce sulla morte del 37enne vastese - Sarà l’autopsia a dare risposta sulle cause del decesso
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


2 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Cronaca 24/02/2015

Indagini per far luce sulla
morte del 37enne vastese

Sarà l’autopsia a dare risposta sulle cause del decesso

Il locale dove è stato trovato il corpo di EmilianoSarà l'autopsia effettuata al San Pio da Pietrelcina a stabilire le cause della morte di Emiliano Marraffini, 37enne vastese, il cui corpo senza vita è stato trovato ieri nel Parco Muro Delle Lame [l'articolo]. Il caso ha voluto che ieri mattina fosse programmato un sopralluogo dei tecnici dell'ufficio lavori pubblici del Comune, per i lavori da fare alla scalinata che collega via Adriatica al parco sportivo. Così, l'ingegner Luca Giammichele ha trovato, all'interno dell'angusto locale alla base della scalinata, il cadavere del 37enne vastese che viveva al Villaggio Siv insieme ai genitori.

Sono i carabinieri della compagnia di Vasto, agli ordini del tenente Domenico Fiorini e  coordinati dal sostituto procuratore Enrica Medori, ad occuparsi delle indagini. Ieri mattina hanno esaminato attentamente il luogo dove il corpo di Emiliano è stato ritrovato, hanno portato via alcuni reperti dal locale e hanno ispezionato uno zaino, che probabilmente apparteneva al giovane. Tra le piste seguite è stata esclusa sin da subito quella della morte violenta.

I risultati dell'esame autoptico daranno altri elementi agli inquirenti per capire se la morte sia avvenuta nella notte tra domenica e lunedì o addirittura prima e per ricostruire le ultime ore di vita del 37enne. Da ieri tanti sono i messaggi di cordoglio per questa morte avvenuta in circostanze drammatiche e su cui ci sono ancora degli interrogativi aperti.

Guarda il video

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       

      Chiudi
      Chiudi