Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


7 maggio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Cronaca 23/02/2015

Cellulare a 430 euro,
ma è una truffa: due denunce

Raggiri su internet: le indagini della polizia anticrimine di Vasto

Truffe onlineDue distinte indagini compiute dal Settore Anticrimine del Commissariato di pubblica sicurezza di Vasto, diretto dal vice questore Alessandro Di Blasio, hanno permesso di individuare e denunciare due truffatori che utilizzavano internet per compiere i loro raggiri.

Nel primo caso, la persona denunciata aveva attivato un account sul noto sito internet Elleshop.it, all’interno del quale proponeva la vendita di un telefono cellulare di ultima generazione a 430 euro, prezzo assolutamente allettante, rispetto alla fascia di prezzo dello stesso. La vittima, interessata all’acquisto, ha perciò contattato il proponente, concordando il pagamento sulla carta Postepay del venditore che naturalmente ha fornito tutte le coordinate necessarie per effettuare il versamento, per poi sparire senza inviare il telefono. A seguito delle indagini svolte dalla polizia, il possessore della carta - risultato essere S.C., 35enne di Napoli gravato da diversi precedenti di polizia - è stato identificato, attraverso accertamenti esperiti sulla carta di credito e sul conto corrente dove era confluita la somma di denaro.

In un altro caso, sfruttando la notorietà di un sito di compravendita, il truffatore era riuscito a vendere 4 cerchi in lega per auto, al costo di 280 euro. Anche in questo caso la merce non era giunta a destinazione ed il venditore risultava irreperibile subito dopo l’avvenuto pagamento. Gli accertamenti effettuati dalla polizia, subito dopo la denuncia della vittima, hanno evidenziato che l’autore del fatto aveva moltissimi precedenti di polizia per reati contro il patrimonio e in particolare per truffe, perpetrate con le stesse modalità. Il truffatore è stato identificato per M.G., di 25 anni, residente nel Pescarese.

In entrambi i casi, gli autori sono stati deferiti all'autorità giudiziaria per il reato di truffa.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi