Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


23 giugno 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

San Salvo   Attualità 19/02/2015

Licenziamento alla Denso, i Cobas
proclamano lo sciopero per venerdì

Il sindacato di base sul piede di guerra: "Mario subito reintegrato"

L'ingresso dello stabilimentoDopo il duro comunicato con il quale la segreteria provinciale dei Cobas denunciava il licenziamento "per motivi pretestuosi" di Mario Menna, lavoratore della Denso iscritto al sindacato (leggi qui l'articolo), arriva la proclamazione dello sciopero, indetto per l'intera giornata di venerdì.

"Già in passato i Cobas hanno denunciato l'arroganza della nuova dirigenza Denso, - scrivono dal sindacato - il suo disprezzo per i diritti dei lavoratori, la sua ottusità nel negare le libertà e l'agibilità sindacale in azienda, mentre aumentavano ritmi, turni, carichi di lavoro, multe, assurde richieste ai lavoratori di risarcimento danni, e la flessibilità saliva alle stelle. A tutto questo si è opposto Mario Menna, con la sua appartenenza ai Cobas, e per questo era ed è scomodo. Invitiamo perciò tutti i colleghi di lavoro della Denso a scioperare venerdì 20 e a mobilitarsi per impedire questa vergogna antisindacale e lesiva della dignità di ogni lavoratore. Vogliamo che Mario sia subito reintegrato alla Denso! Per questo come Confederazione Cobas dichiariamo sciopero per l’intera giornata di venerdì 20 febbraio 2015".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi