Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


13 maggio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Pollutri   Cronaca 19/02/2015

Furto in una rimessa agricola,
coppia rom arrestata

L’episodio avvenuto ieri mattina a Pollutri

Carabinieri

Sono stati arrestati dai carabinieri della stazione di Casalbordino i due rom, un uomo di 24 anni e una donna di 22, che ieri mattina erano quasi riusciti a mettere a segno un furto in una rimessa agricola di Pollutri. 

"Giunti sul posto con un furgone di proprietà di un connazionale - spiega una nota del Comando provinciale di Chieti-, dopo aver sfondato la porta d’ingresso della rimessa agricola, sono stati sorpresi dagli uomini dell’Arma mentre caricavano, a bordo del mezzo, attrezzature da lavoro e materiale ferroso".

Il proprietario della struttura, un 68enne di Pollutri, arrivando sul posto per svolgere le sue attività, si è accorto che c'erano degli sconosciuti all'interno e ha subito chiamato il 112. I carabinieri sono così arrivati tempestivamente e hanno tratto in arresto i due con l'accusa di furto aggravato. "La coppia, su disposizione dell’A.G., ha trascorso la notte in una camera di sicurezza della Compagnia Carabinieri di Ortona. Entrambi saranno processati, con rito direttissimo, questa mattina".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 


Chiudi
Chiudi