Il contributo dei carabinieri tra I Guerra mondiale e Resistenza - Incontro al Polo liceale promosso dai ministeri della Difesa e dell’Istruzione
 
Vasto   Cultura 15/02/2015

Il contributo dei carabinieri tra
I Guerra mondiale e Resistenza

Incontro al Polo liceale promosso dai ministeri della Difesa e dell’Istruzione

I partecipanti al convegnoDalla battaglia di Culqualber ai fatti di Cefalonia, intensa mattinata di approfondimento storico per i ragazzi del Polo liceale del Pantini-Pudente, che hanno partecipato all'incontro promosso dal Ministero della Difesa e dal Ministero dell'Istruzione con relatori d'eccezione. 

A parlare del contributo militare dell'Italia e dell'Arma dei carabinieri durante la Prima Guerra Mondiale, infatti, il generale di divisione Luigi Bacceli, mentre la parte sulla Resistenza è stata curata dal generale di divisione Gianfranco Rastelli. Insieme ai due relatori, hanno partecipato all'incontro moderato dal professor Travaglini il dirigente scolastico Letizia Daniele, il comandante della Compagnia di Vasto, il maggiore Giancarlo Vitiello, il tenente Domenico Fiorini, che guida il Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia, e il maresciallo Antonio Castrignanò, comandante della Stazione di Vasto.

Il senso dell'incontro di ieri al Pantini-Pudente nella conclusione del generale Rastelli: "Alla fine ciò che conta realmente in ciò che oggi ci siamo detti, è che rimanga in noi il ricordo del sacrificio dei nostri padri e dei nostri nonni, che hanno combattuto per la libertà e la democrazia".

Al termine delle relazioni, la consegna degli attestati relativi al concorso per il Bicentenario dell'Arma a cui hanno partecipato diversi ragazzi dell'istituto. A consegnare le pergamene, il dirigente scolastico Letizia Daniele e il comandante della Compagnia carabinieri di Vasto, il maggiore Giancarlo Vitiello.

Guarda le foto

di Natalfrancesco Litterio (n.litterio@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 

Chiudi
Chiudi