Progetto Eco-Schools FEE, una opportunità per i giovani d’Europa - Percorso educativo per la sensibilizzazione sui temi ambientali e del territorio
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


29 novembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Ambiente 14/02/2015

Progetto Eco-Schools FEE, una
opportunità per i giovani d’Europa

Percorso educativo per la sensibilizzazione sui temi ambientali e del territorio

I partecipanti all'incontroSi è svolto il 7 Febbraio scorso, presso l’agriturismo Le Magnolie l’incontro della FEE con i dirigenti scolastici dott.ssa Di Gregorio, dott.ssa Di Carlo, dott.ssa Delle Donne e le rappresentanze istituzionali dei comuni delle Regioni Abruzzo, Molise e Marche partecipanti al progetto Eco-Schools FEE– Un’opportunità per i giovani d’Europa.

Come spiegato dal presidente della FEE Abruzzo, Paolo Leonzio, nel corso dei lavori sono stati illustrate le modalità di svolgimento del progetto che prevede il coinvolgimento degli alunni delle scuole d’Europa in un percorso educativo che induca alla sensibilizzazione sui temi ambientali e del territorio. Per l’anno scolastico 2015/2016, le scuole ed i comuni aderenti parteciperanno a scambi di approfondimento culturale tra le scolaresche di sei nazioni europee.

Presenti all'incontro, i sindaci di Campomarino, Fossacesia, San Salvo, oltre al presidente FEE Marche e coordinatore scuole FEE, Camillo Nardini, la responsabile del progetto Eco-Schools insegnante Giovanna Cericola ed ai consiglieri regionali FEE Eugenio Spadano, Anna Maria Pace e Massimo Desiati.

"Il coinvolgimento di più studenti, provenienti da diverse nazioni europee e che permarranno quattro giorni nei nostri territori, - ha rimarcato Leonzio - è un risultato raggiunto non senza difficoltà, ma rappresenta un’importante occasione di promozione del nostro territorio, con indubbi ritorni per la sua immagine turistica".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi