’No alla violenza sulle donne’: convegno, flash mob e concerto - Appuntamento sabato 14 febbraio nel centro storico di Vasto
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


26 maggio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Eventi 13/02/2015

’No alla violenza sulle donne’:
convegno, flash mob e concerto

Appuntamento sabato 14 febbraio nel centro storico di Vasto

Il flash mob dello scorso annoIl Centro Antiviolenza DonnAttiva del Comune di Vasto, in collaborazione con l’Associazione Dafne Onlus , promuove per il 14 febbraio 2015 una serie di iniziative per dire fermamente NO alla violenza. I protagonisti della giornata saranno i giovani: gli studenti degli Istituti di Istruzione Superiore di Vasto apriranno la manifestazione alle ore 9.00 presso la Pinacoteca del Palazzo D’ Avalos e illustreranno i frutti delle attività realizzate nei percorsi di sensibilizzazione al contrasto della violenza nell’ambito del Progetto “VIOLET: VIOlence, Empowerment and Teaching” co-finanziato dalla Regione Abruzzo. Seguirà, alle ore 11.30 il Flash Mob “One Billion Rising” sulle note dell'inno "Break the Chain". Gli studenti danzeranno tutti insieme per spezzare le catene della violenza e dimostrare che si può farlo in maniera gioiosa. Le coreografie sono curate dalle Docenti di Educazione Fisica O. Censi, O. Colonna e dalle studentesse D. Napolitano, E. Barone, M. Mancini e L. De Filippis dell I.I.S. “Mattei”.

Infine, alle ore 12.00 in P.zza Diomede ancora protagonisti i giovani e la musica con la performance “Energie in moto per il cambiamento” curata dall’ Associazione di Promozione Sociale “Musica in… Crescendo” e l’Associazione Culturale “Dum Tek”. 

Per info: rivolgersi al Centro DonnAttivA
Tel. 0873.366.152 –donna.attiva@comune.vasto.ch.it

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi