Auto rubata a Vasto e incendiata nelle campagne di Casalbordino - Episodio dai contorni misteriosi accaduto tra ieri e martedì
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


29 settembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Cronaca 12/02/2015

Auto rubata a Vasto e incendiata
nelle campagne di Casalbordino

Episodio dai contorni misteriosi accaduto tra ieri e martedì

L'auto bruciataSono poco chiari i contorni della vicenda che si è sviluppata tra Vasto e Casalbordino nei giorni di ieri e martedì. Nella tarda mattinata di ieri un agricoltore che si trovava al lavoro nel suo podere in contrada Vidorni, comune di Casalbordino, ha visto del fumo alzarsi dall'area esterna di un casolare. Quando ha capito che ciò che stava bruciando era un'auto ha chiamato i vigili del fuoco. Gli uomini del distaccamento di Vasto hanno raggiunto la zona e spento le fiamme che avevano completamente distrutto una Toyota Cruiser di colore bianco. Sul posto i carabinieri della stazione di Casalbordino che, attraverso il numero di telaio, sono riusciti a risalire alla proprietaria della vettura. Si tratta della farmacista vastese G.D., a cui l'auto era stata rubata il giorno precedente, mentre era parcheggiata in corso Plebiscito, a Vasto. Secondo alcuni testimoni il furto sarebbe avvenuto attorno alle 17 di pomeriggio, una donna con i capelli neri è stata vista armeggiare attorno alla macchina. 

La notizia del ritrovamento della vettura, ormai distrutta, è stata data dai carabinieri di Casalbordino alla farmacista vastese. Resta un mistero il perchè l'auto sia stata portata e bruciata proprio in quella zona. Le modalità sembrano simili a quelle adoperate dai ladri che hanno messo a segno la recente rapina al dsitributore di benzina (l'articolo). I malviventi rubano un'auto, la utilizzano per mettere a segno qualche colpo, la distruggono e poi fuggono con un altro mezzo per seminare le tracce. Ma, nel raggio di qualche chilometro, ieri e l'altro ieri non risultano alle forze dell'ordine episodi che possano far ipotizzare uno scenario simile. Tra l'altro, secondo quanto riferito dalla proprietaria della vettura, i malviventi avevano già preso di mira la sua vettura, rompendo un vetro e frugando all'interno. Ieri questo episodio che crea non poca preoccupazione vista anche la zona in cui il furto è avvenuto, quel corso Plebiscito dove lunedì è stata messa a segno una rapina in una tabaccheria (l'articolo).

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

    Annunci di Lavoro


      Chiudi
      Chiudi