Il Vastese si sveglia imbiancato: paesaggi innevati, ma anche disagi - Diversi centimetri già dai 500 metri, ma è il ghiaccio a fare paura
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


1 dicembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Celenza sul Trigno   Cronaca 08/02/2015

Il Vastese si sveglia imbiancato:
paesaggi innevati, ma anche disagi

Diversi centimetri già dai 500 metri, ma è il ghiaccio a fare paura

Celenza sul Trigno

Lunedì 9 febbraio - Il maltempo continua a imperversare nel Medio e Alto Vasteste; dopo la nottata di nevicate - che ha procurato non pochi problemi alla viabilità anche in ambito di soccorso, come nel caso della ottantenne caduta in casa a Schiavi d'Abruzzo (leggi qui la notizia) - anche questa mattina raffiche di neve e schiarite si alternano dalle quote collinari. Le strade non risultano ostruite, ma - a causa delle basse temperature - adesso è il ghiaccio a fare più paura. Secondo le previsioni, la morsa del gelo dovrebbe abbandonare il terriotorio nella giornata di domani.

Domenica 8 Febbraio - Con qualche ora di anticipo, la prevista perturbazione si è abbattuta sul vastese interno con robusta intensità. Le nevicate, infatti, sono iniziate già dal primo pomeriggio, sopra i 700 metri, e con il passare del tempo le precipitazioni nevose hanno interessato altitudini più modeste, interessando anche quote intorno ai 300 metri.

A Celenza sul Trigno, paesaggio natalizio, con diversi centimetri di neve già caduti, accompagnati da fenomeni temporaleschi. Anche le strade sono ormai imbiancate. Il sindaco Andrea Venosini ha annunciato l'inizio delle operazioni di sgombero neve per le 3 di questa notte, sia all'interno del centro che sulle strade di collegamento. A Torrebruna situazione peggiore, con cumuli di neve già superiori ai 10 centimetri, che comportano maggiori disagi, soprattutto in zone colpite da vento, dove i cumuli sono ancor più consistenti. A Furci, invece, il maltempo ha causato un blocco della linea Telecom.

Le condizioni più preoccupanti, naturalmente, si riscontrano sopra i 700 metri (soprattutto nella zona di Castiglione Messer Marino e Schiavi d'Abruzzo), ma non è escluso che le precipitazioni nevose, che hanno anticipato le previsioni di qualche ora, si spingano a quote basse, e anche sulla costa, già dalla nottata o dalla prima mattinata di domani.

(Fotogallery in aggiornamento)

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi