San Salvo   Attualità 08/02/2015

Centri diurni anziani, non
si placa la polemica a San Salvo

Raspa rilancia: "Marchese finge di non capire per fare demagogia"

Il Comune di San Salvo"A Gabriele Marchese consiglio di fare un passo avanti, magari mettendo in moto il buon senso della ragione rispetto alla sua appartenenza politica che non riesce a farlo stare tranquillo, facendogli perdere lucidità. L’ennesima dimostrazione è la montatura sul tesseramento dei Centri Anziani. Precisato che le richieste di tesseramento risalgono ai giorni precedenti al 31 gennaio, di conseguenza non si porrebbe nessuna questione". È il presidente della commissione Affari sociali del Comune di San Salvo, Fabio Raspa, a rispondere per l'ennesimo botta e risposta sulla questione delle iscrizioni ai centri diurni per anziani. Il precedente intervento era stato proprio di Marchese (qui l'articolo) che ribadiva la sua critica per iscrizioni validate fuori tempo massimo.

"Marchese - risponde Raspa - sostiene che la chiusura del tesseramento fosse fissata, come erroneamente lui ha inteso, alle ore 16. La chiusura del tesseramento è stata sempre e soltanto alle ore 24, come da me tra l’altro riaffermato in maniera chiara in occasione dell’assemblea dello scorso 15 gennaio. Assemblea durante la quale sono state ricordate e disciplinate le regole da tenersi per le operazioni di rinnovo dei Consigli di amministrazione dei Centri Anziani. Per questa ragione pratica invito Marchese a fare un passo avanti anche rispetto alla sua scarsa conoscenza dei ruoli e della funzione che la cooperativa svolge all’interno dei Centri Anziani".

Rispetto invece ai documenti che riportavano la chiusura alle 16, Raspa precisa: "Il manifestino che ha sventolato in aula consiliare dimostra come non abbia capito proprio niente sui termini del tesseramento, tanto da indurlo in evidente confusione. Quel foglio è un semplice avviso della cooperativa, che aveva messo a disposizione il proprio personale per supportare il rinnovo del tesseramento, con il quale indicava l’orario della propria presenza nella giornata di sabato e non i termini di chiusura delle operazioni di tesseramento! Cooperativa, quindi, che non aveva né obblighi né titoli per gestire il tesseramento e pertanto le ore 16 non si potevano e non si possono intendere come limite per la conclusione delle operazioni di registrazione di nuove adesioni".

In merito alla lettera inviata al sindaco e al presidente del Circolo Anziani da parte di due componenti dell’attuale cda che hanno paventato delle irregolarità avvenute durante le fasi del tesseramento, Raspa sottolinea: "È mia premura rassicurare la cittadinanza, soci e i membri del direttivo che non ci sono state irregolarità. Marchese ha solo dimostrato poca conoscenza dello statuto dei Centri Anziani oltre ad aver partecipato poco o niente alle loro assemblee. Nel mio ruolo di presidente della commissione Affari sociali ho avuto come riferimento il regolamento vigente. Pertanto, lo ribadisco, la chiusura del tesseramento si deve intendere alle ore 24. Come al solito Marchese ha preferito non capire e fare demagogia spicciola, ma ciò che è più dannoso per i soci dei Centri Anziani è che continua a fare confusione ai fini politici rispetto al comportamento corretto di chi si è voluto iscrivere. Marchese si forza nel sostenere le 27 nuove iscrizioni irregolari. Ritengo che debbano essere ammesse queste richieste in quanto presentate nei termini stabiliti. Fa inoltre riferimento ad amministratori di maggioranza ed ex candidati del centrodestra nelle ultime elezioni che si sono iscritti. Mi corre l’obbligo di fare una piccola precisazione. Costoro hanno i requisiti per essere tesserati, quindi non vedo per quale motivo non possano entrare a far parte dei Centri Anziani. Forse c’è qualche divieto da parte di Marchese che io non conosco? Voglio ricordargli che i centri sono luoghi di aggregazione e che invece è proprio Marchese che si sta impegnando a farli diventare centrali della politica. A meno che non voglia evitare il tesseramento per impedire di esercitare i loro giusti diritti, come quello di partecipare e votare alla vita dei Centri anziani".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     
     

    Necrologi

       

      Chiudi
      Chiudi