Lugi Petta incanta la cattedrale nel concerto per la Caritas - Tanti applausi per il giovane pianista vastese
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


3 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Eventi 15/12/2014

Lugi Petta incanta la cattedrale
nel concerto per la Caritas

Tanti applausi per il giovane pianista vastese

Luigi Petta in concertoSi è concluso tra i gli applausi sentiti e veri dei presenti il concerto di beneficenza a favore della Caritas Diocesana di Chieti-Vasto che ha visto come protagonista assoluto il pianista Luigi Petta. Circa un’ora e trenta di esecuzione durante la quale il giovane pianista ha proposto ai tanti giunti presso la cattedrale di San Giuseppe alcune delle composizioni del repertorio classico. Dall’intermezzo Op.118 n.2 di Johannes Brahms con il quale ha avuto inizio il concerto, per poi passare a Frederic Chopin ( Ballata op.23 n.1 in Sol min; Valzer Op. 344 n.1 in La Magg.; Valzer Op.64 n.2 in Do# min.; Valzer Op. 34 n.3 in Fa Magg.). Nel secondo atto della serata, spazio alla Sonata in Sol Magg. Hob. XVI:40 di Franz Joseph Haydn, al Valse Caressante di Ottorino Respighi, l’Arabesque Op. 18 di Robert Schumann e all’Après une lecture du Dante di Franza Liszt.  Dopo il bis richiesto con un caloroso applauso dal pubblico, Luigi Petta ha poi regalato un’ultima emozione finale per poi concludere ancora magistralmente la propria performance pianistica. Al termine della serata i saluti finali ed ringraziamenti rivolti verso Don Gianfranco Travaglini, parroco della cattedrale vastese, al Comune di Vasto, all’Associazione Nazionale Carabinieri e all’Avis provinciale di Chieti. 

Guarda le foto

di Silvio Laccetti (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi