Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


28 settembre 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Attualità 29/10/2014

Amianto, "entro il 2015 bonifica
dei siti abruzzesi contaminati"

Approvata dal Consiglio Regionale la mozione di Pietro Smargiassi (M5S)

Pietro SmargiassiEntro il 2015 il Consiglio regionale d'Abruzzo dovrà provvedere alla verifica dell'avvenuta bonifica dei siti abruzzesi contaminati da amianto segnalati da Amianto Map. È quanto stabilito dalla risoluzione presentata dal Consigliere regionale del Movimento Cinque Stelle Pietro Smargiassi e approvata a maggioranza durante la seduta di ieri. "Sono diversi i siti che spiccano tra quelli segnalati da Amianto Map considerati a rischio e che ancora non ricevono un intervento sostanziale - spiega Smargiassi - molti di questi sono scuole, palestre e luoghi di incontro sociale, che mettono a serio rischio l'incolumità di chi li frequenta, nella maggioranza minori. Le fibre di amianto possono infatti provocare malattie molto gravi e lavorare, vivere e studiare nei pressi di una struttura contenente eternit (il nome industriale dell'amianto) era e rimane un rischio".

La risoluzione approvata dal Consiglio prevede di dare "impulso al Servizio Gestione Rifiuti affinché completi l’iter di verifica sugli ulteriori siti ritenuti, secondo l’elenco Amianto Map, a priorità elevata che sono rimasti fuori dall’ammissione a finanziamento e cioè i 22 siti per i quali non è stato fornito alcun riscontro alla procedura di verifica ed i 12 per cui la procedura di verifica è stata sospesa per ulteriori approfondimenti in merito alla presenza di amianto; di ammettere a finanziamento, entro e non oltre il primo semestre del 2015, tutti gli interventi su quei siti per i quali il Servizio Gestione Rifiuti, a conclusione delle necessarie verifiche, confermi la presenza di materiale contenente amianto". Sempre secondo il documento approvato ieri dal consiglio c'è l'impegno "ad iniziare e completare gli interventi di bonifica e smaltimento amianto su tutti i siti precedentemente ammessi a finanziamento, entro la fine dell’anno 2015".

"Un risultato importante - commenta l'esponente del M5S - che segnerà un cambiamento positivo su tutto il territorio".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 

Annunci di Lavoro

     
     
     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi