Senza stipendio da 2 mesi, appello dei lavoratori del San Francesco - La Fondazione Mileno deve avere milioni di euro dalle regioni Abruzzo e Molise
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


22 ottobre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Attualità 04/10/2014

Senza stipendio da 2 mesi, appello
dei lavoratori del San Francesco

La Fondazione Mileno deve avere milioni di euro dalle regioni Abruzzo e Molise

La sede della Fondazione MilenoNon hanno i soldi per pagare la benzina, l’affitto, le bollette, le cure mediche, non riescono a fare la spesa. A lanciare l’ennesimo grido d’aiuto sono i lavoratori della Fondazione Padre Alberto Mileno di Vasto che da agosto sono senza stipendio. In questi mesi hanno chiesto aiuto al Presidente della V° Commissione Sanità, Olivieri, all'Assessore alla Sanità, Paolucci, all’On.Amato, al Consigliere 5 stelle, Smargiassi, al Governatore D’Alfonso. Siamo ad ottobre e questi lavoratori temono di non percepire neanche lo stipendio di settembre.

Senza stipendio non sanno davvero come continuare ad andare avanti. Hanno paura di subire pignoramenti, taglio delle utenze, umiliazioni e mortificazioni. Una situazione, è bene precisare, non causata dall'amministrazione della Fondazione Padre Alberto Mileno, ma dal mancato trasferimento da parte delle ASL d’Abruzzo, Molise e Puglia, delle somme necessarie al pagamento delle prestazioni erogate regolarmente agli utenti dalla struttura riabilitativa San Francesco di Vasto. Non sanno più a chi rivolgersi, non sanno se ce la faranno a continuare a resistere. Sanno solo che così non si può continuare a lungo. Chiediamo a tutta la politica di trovare una soluzione e intanto erogare un congruo acconto al debito accumulato dall’ASL, in particolar modo la ASL di Avezzano Sulmona, debitrice di circa 1,5 milioni di euro, affinché la Fondazione possa andare incontro alle esigenze più urgenti dei lavoratori e delle loro famiglie.

Daniele Leone

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       
       

      Chiudi
      Chiudi