Vincenzo Ialacci racconta la storia dei trabocchi vastesi - Nell’intervista di Francescopaolo D’Adamo la storia dei trabocchi vastesi
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


7 giugno 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Personaggi 02/10/2014

Vincenzo Ialacci racconta
la storia dei trabocchi vastesi

Nell’intervista di Francescopaolo D’Adamo la storia dei trabocchi vastesi

Vincenzo IalacciVincenzo Ialacci, detto "Tiratire", l'ultimo di una famiglia di traboccanti di Vasto, racconta a Francescopaolo D'Adamo la storia dei trabocchi, le antiche macchine da pesca che hanno dato il nome alla costa Teatina.

Una preziosa testimonianza di storia vastese, tra soprannomi e nomi di luoghi della città. Il signor Ialacci cita tanti personaggi del passato, racconta di trabocchi che oggi non ci sono più e di quelli che oggi sono ancora funzionanti. Un video da gustare fino in fondo.

Guarda il video

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       

      Chiudi
      Chiudi