Aiuti alle imprese di Vasto, approvata la proposta bipartisan - Consiglio regionale, Punta Penna inserita tra le aree di crisi
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


21 gennaio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Politica 02/10/2014

Aiuti alle imprese di Vasto,
approvata la proposta bipartisan

Consiglio regionale, Punta Penna inserita tra le aree di crisi

Vasto. Porto di Punta Penna e zona industrialeApprovata ieri dal Consiglio regionale la risoluzione urgente presentata a firme bipartisan dai consiglieri Alessio Monaco (Regione facile), Mario Olivieri (Abruzzo civico) e Pietro Smargiassi (Movimento 5 Stelle), che impegna la Giunta a inserire l'area industriale di Vasto, attualmente in grave sofferenza economica, all'interno dell'elenco delle aree che riceveranno gli Aiuti per finalità regionali, ai sensi della delibera di Giunta regionale numero 468 del 2014.

La discussione sulla risoluzione si è protratta a lungo, riscontrando un confronto aspro fra Camillo D'Alessandro (Pd), che chiedeva di rinviare al 2016 l'inserimento della zona industriale di Vasto nella delibera sugli aiuti regionali, e Smargiassi, che rilevava al consigliere D'Alessandro come le aziende, stante la grave crisi in cui versano, non avessero il tempo di aspettare così a lungo e di come il rinvio avrebbe significato la loro certa chiusura. La discussione si è sviluppata con altri interventi per poi essere messa ai voti, con richiesta da parte del Movimento 5 Stelle di votazione per appello nominale che ha evidenziato i voti favorevoli di gran parte dell'opposizione e anche di alcuni consiglieri di maggioranza, che di fatto si è spaccata sul tema, voti che hanno permesso l'approvazione della risoluzione. "La nostra battaglia per tentare di salvare le aziende che operano nell'Area Industriale di Vasto e non solo andrà avanti", commenta in merito Smargiassi. "Sono soddisfatto che il Consiglio, e non solo l'opposizione di cui faccio parte, abbia recepito favorevolmente quanto proposto".

"Sono le prime crepe che un governo di grandi alleanze come questo inizia a mostrare", commenta il capogruppo M5S, Sara Marcozzi, "come più volte auspicato, riteniamo che di fronte alle buone idee proposte in Consiglio regionale, i consiglieri tutti non debbano rispondere ai diktat di partito ma esclusivamente ai bisogni dei cittadini che li hanno eletti. Ulteriore riprova di ciò è venuta dall'assessore all'Ambiente, Mario Mazzocca, che ha fatto propria altra risoluzione a firma M5S – osserva il consigliere regionale del M5S – avente ad oggetto la bonifica del Sir, sito d'interesse regionale) di Chieti Scalo. Su impulso del M5S l'area dello Scalo, gravemente inquinata e da anni in attesa di caratterizzazione e bonifica, sarà oggetto di immediati interventi finalizzati alla messa in sicurezza, bonifica e ripristino ambientale delle aree con l'impegno dell'assessore a effettuare una puntuale ricognizione sulle disponibilità finanziare in capo alla Regione con l'istituzione – questo l'impegno di Mazzocca - di un fondo di rotazione".

Regione Abruzzo - Ufficio stampa

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     

    Chiudi
    Chiudi