Eservol, volontari del territorio impegnati nelle esercitazioni - Scenari di criticità a San Salvo, Vasto, Furci e Casalbordino
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


28 maggio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

San Salvo   Attualità 28/09/2014

Eservol, volontari del territorio
impegnati nelle esercitazioni

Scenari di criticità a San Salvo, Vasto, Furci e Casalbordino

L'esercitazione a CasalbordinoTra i gruppi di tutta Italia che partecipano all'esercitazione nazionale Eservol 2014, organizzata dalla Fir CB, non potevano mancare i gruppi di protezione civile del territorio. Anche per loro l'occasione di confrontarsi con gli altri volontari provenienti da tutta Italia e mettere la prova le loro capacità in particolari scenari di emergenza. Impegnati nel campo base e nell'organizzazione locale i volontari del gruppo CB San Vitale, che ha nelle radiocomunicazioni le sue specificità. 

Venerdì pomeriggio il centro di San Salvo ha visto gli uomini della protezione civile impegnati nell'esercitarsi con motopompe e idrovore in uno scenario urbano, simulando quindi un allagamento/alluvione. Nella serata l'attività si è spostata a Furci, con la ricerca di un disperso tra i boschi. Ieri mattina prove di comunicazione radio tra i vari punti dislocati sul territorio. Tra questi la centrale operativa della protezione civile di Vasto, che in caso di emergenza, è sede di COM (Centro operativo misto), con il coordinamento dei centri operativi comunali di Vasto, San Salvo, Casalbordino, Pollutri e Villalfonsina. Sempre nella mattinata a Casalbordino c'è stata l'evacuazione della scuola elementare, con la ricerca di dispersi e i soccorsi ai feriti. In tutti gli scenari i volontari impegnati, sia i locali che quelli arrivati da fuori, hanno dimostrato un alto grado di preparazione e di competenza.

Guarda le foto

di Giuseppe Ritucci (g.ritucci@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi