CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


27 luglio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Ambiente 31/07/2014

Le discariche abusive di Vasto
verranno bonificate

Convenzione tra Protezione Civile comunale, Pulchra Ambiente, Civeta e Ufficio Servizi

Una discarica abusiva a VastoLa Pubblica Amministrazione vastese ha stipulato una convenzione in collaborazione con il gruppo della Protezione Civile comunale, Pulchra Ambiente, Civeta e Ufficio Servizi al fine di bonificare le discariche abusive presenti nel territorio cittadino. La convenzione – sottolinea il Sindaco Luciano Lapenna – ha permesso in pochi giorni dalla sua stipula, avvenuta in data primo luglio ma pienamente operativa a partire dal dieci del mese, di bonificare ben undici discariche, tra cui:

 

  1. Via San Leonardo, bonificate due discariche di rifiuti indifferenziati, plastica e metallo e ingombranti (nelle due discariche rimane da bonificare piccole quantità di inerti);
  2. Strada Provinciale Via San Lorenzo (piazzale fine strada immissione statale 16), bonificata tutta (rifiuti ingombranti, plastica, metallo, raee e indifferenziato generale);
  3. Via Luci e Via Luci 2, bonificata tutta la discarica sotto il ponte autostradale A14 fino all'imbocco di Via San Lorenzo (rifiuti, ingombranti, plastica, metallo e indifferenziato generale) rimangono da bonificare piccole quantità di inerti;
  4. Incrocio Via Villa (fondovalle Maddalena), piccola discarica di rifiuti indifferenziati e di lavorazione;
  5. Fondovalle Maddalena, grande discarica abusiva di rifiuti indifferenziati, plastica e metallo, ingombranti, di lavorazione e raee (restano da bonificare due cumuli di inerti);
  6. Zona Industriale Ovest (Punta Penna), bonificati rifiuti plastica e metallo, indifferenziati, ingombranti e gomme auto (restano da bonificare due sacchi da 120 L di inerti);
  7. Piana San Marco, iniziata bonifica del tratto iniziale della strada (da San Salvo verso Vasto) di rifiuti indifferenziati;
  8. Zona Industriale (traversa per Punta Aderci), bonificate guaine di cavi elettrici più gomme auto;
  9. Zona San Nicola (belvedere), bonificati rifiuti raee (un boiler, un frigorifero e un televisore);
  10. Zona Industriale (Punta Penna di fronte alla Eco Fox), iniziata bonifica di una grande discarica di rifiuti ingombranti (televisori, frigoriferi, divani, poltrone, mobili in legno,...), plastica e metalli e indifferenziati in genere;
  11. Loggia Amblingh (sotto il Muraglione), bonificata discarica di rifiuti indifferenziati, di lavorazioni da ristrutturazione, plastica e metalli, vetro.

In quasi tutte le bonifiche sono stati trovati indizi per risalire ai responsabili dell'inquinamento del territorio – continua Lapenna – e sono stati elevati 23 verbali, sempre nel solo mese di luglio, nei confronti degli autori dell’inquinamento. La tutela dell’ambiente è una priorità assoluta di questa Amministrazione e perseguiremo chiunque si renda responsabile di atti di inciviltà e di malcostume. L’invito che rivolgo ai cittadini è di rispettare l’ambiente e la città in cui viviamo, per ogni tipo di rifiuto è a disposizione del cittadino una specifica raccolta differenziata ed è sufficiente chiamare il numero verde 800.22.99.77 e concordare con gli Uffici le modalità di smaltimento. La battaglia contro l’inciviltà e la maleducazione è comune a tutti coloro che amano il nostro territorio e hanno a cuore la bellezza e la pulizia della città", conclude Lapenna. 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi