Confcommercio: "Parcheggi gratuiti per l’inizio dei saldi" - La richiesta ai ai sindaci dei Comuni della provincia
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


27 maggio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Attualità 01/07/2014

Confcommercio: "Parcheggi
gratuiti per l’inizio dei saldi"

La richiesta ai ai sindaci dei Comuni della provincia

Confcommercio Chieti ha richiesto, ai Sindaci dei Comuni della provincia, di consentire il parcheggio gratuito delle autovetture nella giornata di sabato 5 luglio 2014, data di inizio dei saldi in Abruzzo.

"Sarebbe un piccolo, ma concreto, segnale di vicinanza alle categorie commerciali e artigianali, ai piccolissimi imprenditori, quelli che più di tutti stano pagando lo scotto della crisi e talune scelte politiche totalmente sbagliate, come la liberalizzazione degli orari delle attività , a esclusivo vantaggio  della grande distribuzione , e l’eccessiva presenza sul territorio di centri commerciali". Si legge nella nota di Confcommercio Chieti.

"A minino ristoro di questa politica, attuata specialmente in Abruzzo, negli ultimi anni, Confcommercio chiede che sia concesso anche ai clienti dei piccolissimi negozi la libertà di parcheggiare gratis.

Nel contempo Confcommercio invita  i sindaci, muniti, se possibile, della fascia tricolore, gli Assessori , i Consiglieri Comunali  a visitare i piccoli negozi cittadini, nella stessa giornata del 5 luglio, in segno di  solidarietà ai piccoli commercianti e artigiani e per rendersi conto personalmente della situazione drammatica nella quale versano gli imprenditori".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi