Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


23 aprile 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Attualità 27/06/2014

Corto circuito: nave in fiamme,
ma è solo un’esercitazione

Guardia costiera

Vasto, porto di Punta Penna. Una fase dell'esercitazione"Nella giornata odierna presso il porto di Vasto, si è svolta un’esercitazione antincendio organizzata dall’Ufficio Circondariale Marittimo di Vasto". Lo comunica il tenente di vascello Giuliano D'Urso, comandante della guardia costiera di Punta Penna. 

"La realistica simulazione prevedeva un incendio scaturito da un corto circuito a bordo della motonave Med Nove all’ormeggio, con infortunio e principio di intossicazione da fumi di un membro dell’equipaggio.
Il nostromo del porto, nel corso dell’esercitazione, ha immediatamente attivato le procedure previste dal piano antincendio locale, che, in questi casi, prevede l’immediato intervento congiunto dei militari e dei mezzi della Guardia Costiera unitamente a quelli del Comando provinciale dei Vigili del Fuoco di Chieti, del 118 Pronto soccorso e delle forze dell’ordine, degli operatori e di tutti i servizi tecnico-nautici.

Il team coordinato dal personale dell’Ufficio Circondariale, metteva in sicurezza il teatro delle operazioni scongiurando un possibile inquinamento da idrocarburi presenti a bordo dell’unità, mentre i Vigili del Fuoco, avvalendosi anche dei mezzi navali in zona (CP 517, GC B 14 e rimorchiatore), estinguevano prontamente le fiamme, garantendo la possibilità di intervento al personale sanitario.
Al termine dell’esercitazione, si è tenuto un incontro per verificare l’esito degli interventi effettuati, che è stato ritenuto adeguato ai piani ed ai protocolli di emergenza in vigore.

In particolare, queste esercitazioni periodiche, servono a testare il livello di addestramento e la sinergia tra le diverse componenti che operano durante l’emergenza nonché a monitorare l’efficienza e la funzionalità dei mezzi antincendio immediatamente e direttamente disponibili in ambito portuale, unitamente a quelli dei mezzi di soccorso intervenuti.

L’attenzione su tali aspetti rimarrà sempre elevata con l’obiettivo di garantire la massima efficienza delle infrastrutture, mantenere eccellenti standard di sicurezza salvaguardando l’esistenza degli attuali traffici e guadagnando sempre più ampie fette di mercato".

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi