Nubifragio e fulmine: blackout, telefoni in tilt e fogne esplose - Ondata di maltempo
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


11 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Cronaca 26/06/2014

Nubifragio e fulmine: blackout,
telefoni in tilt e fogne esplose

Ondata di maltempo

Vasto Marina. Allagamenti all'incrocio tra via Del Greco e viale DalmaziaIn tilt elettricità e reti telefoniche. Mentre sulla riviera saltano i tombini perché le fogne sono stracolme d'acqua. E' solo la prima conta dei danni causati dal violento nubifragio abbattutosi sul Vastese oggi pomeriggio.

L'ondata di maltempo, prevista dai meteorologi per oggi e domani, non ha tardato ad arrivare. L'acqua ha invaso le strade di Vasto Marina, dove la situazione più critica si registra in viale Dalmazia e in via Del Greco: le tubazioni sotterranee neanche stavolta sono state sufficienti a drenare la pioggia caduta durante il temporale. La potenza del flusso ha sollevato i tombini, riversando sull'asfalto acqua piovana mista a liquami maleodoranti. Per liberare alcuni garage è stato necessario l'intervento dell'autospurgo.

Un fulmine ha causato un breve blackout di una decina di minuti nella zona centrale di Vasto Marina, mentre da varie zone di Vasto sono giunte segnalazioni riguardanti la linea telefonica in tilt perché nei minuti successivi al fulmine i cellulari non riuscivano ad agganciare la rete mobile. 

Più difficile la situazione nel centro storico, dove diversi negozi sono rimasti senza corrente elettrica. Blackout anche in contrada Incoronata, nella zona nord della città.

In mattinata i vigili del fuoco erano intervenuti a liberare da un ramo pericolante la strada provinciale Istonia, nei pressi dell'incrocio con via Magnacervo.

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi