"Grazie a Padre Luigi e alla comunità di Stella Maris" - La testimonianza di un parrocchiano
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


7 agosto 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   L'angolo dei lettori 21/04/2014

"Grazie a Padre Luigi
e alla comunità di Stella Maris"

La testimonianza di un parrocchiano

Vasto Marina. Processione di Pasqua 2014Lo ammetto è veramente da molto tempo che non partecipavo alla Santa Messa di Pasqua, e devo dire che la frastornazione unita allo stupore mi ha reso magicamente partecipe a tutto ciò che stava succedendo intorno a me e mi spiego: memore dei tempi di padre Agostino e ancora prima Padre Luca o Padre Angelo, stupende persone che hanno accompagnato le parti più salienti della mia infanzia, sono rimasto dolcemente colpito dalla modernità dell'attuale Padre Luigi che a vederlo così senza conoscerlo sembrerebbe un po' burbero ma con una accattivante enfasi che riesce a coinvolgere anche i più distratti.

Ma torniamo alla messa della domenica di Pasqua, lo stupore più grande, e qui mi ripeto per me abituato a parecchi anni or sono, è stato lo scoprire che al momento dell'uscita del prete per la celebrazione si è messa in moto una intera orchestra con tanto di chitarre elettriche, bassi ed altri strumenti da concerto, canti con gruppi di adulti e bambini diretti dalle mani sapienti di una brava maestra, ogni cosa organizzata nei minimi particolari. Bastava anche solo un occhiata del grande padre Luigi, fatta ovviamente con sommo raccoglimento, e tutto procedeva con matematica precisione. Degno di manifestazioni importanti organizzati da tecnici esperti...durante la santa messa c'è stato un susseguirsi di eventi musicali accattivanti.

Finalmente una omelia fatta con il cuore e con parole ed esempi sensati e alla portata di tutti, finalmente non mi sono annoiato, anzi mi sentivo protagonista, mi sentivo parte di quella grande famiglia che a mio parere padre Luigi sta mettendo insieme con una serie di innovazione e modernità che credo siano la ricetta per il rilancio religioso e lo riscoprire della fede praticata in chiesa dove hai la sensazione di essere andato a trovare  il tuo migliore amico.

Mi piacerebbe che padre Luigi continuasse a farci sentire liberi e felici di entrare in chiesa. Grazie Stella Maris, grazie Padre Luigi, grazie Padre Simone e grazie a tutto il suo staff nonché a tutti i collaboratori esterni. La mia giornata pasquale è trascorsa felice perché al mattino ero andato a messa, non una messa qualunque ma una messa moderna in una atmosfera organizzata e gioiosa dove si sentiva Gesù che ti stava vicino.

Antonio Villamagna

Guarda le foto

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 

Chiudi
Chiudi