CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


4 marzo 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Attualità 08/04/2014

Torna la Carovana Antimafie,
doppio appuntamento a Vasto

Mattinata a scuola, nel pomeriggio aperitivo della legalità, documentari e musica

La locandinaTorna a Vasto la Carovana Antimafie. Domani, mercoledì 9 aprile, i carovanieri faranno tappa al Liceo Artistico di Vasto. Quest'anno il viaggio partito ieri da Roma per concludersi in Sicilia il 15 giugno, toccando tutte le regioni d’Italia e poi Francia, Romania e Malta, avrà come tema "La schiavitù nel terzo millennio", la tratta degli esseri umani.

Quest'anno la tappa di Vasto avrà un valore aggiunto, sarà l'avvio ufficiale del Progetto "Legality" proposto dalla Consulta Giovanile con la collaborazione del Progetto Giovani e che vedrà tutta una serie di azioni durante il 2014 e 2015.

Alle 9 ci sarà l'arrivo in città della Carovana, mentre alle 10 l'incontro con gli studenti del Liceo Artistico, con interventi della preside Letizia Daniele, del sindaco Luciano Lapenna, di Francesco Del Viscio (presidente Consulta Giovanile), Alessandro Cobianchi (coordinatore nazionale Carovana), Lino Salvatorelli (Arci) e dei carovanieri.

Saranno anche esposte la "Mostra sulla tratta", "Se sai contare impara a camminare" e "13 poster come carte d'agrumi".

Nle pomeriggio, alle 18, presso l'Abitudine Cafè, vi sarà l'aperitivo della legalità con i vini di Libera, accompagnato dalla chiacchierata con i carovanieri e seguiro dalla proiezione del documentario Schiavi e del cortometraggio Le facce dell'antimafia. Alle 21 il concerto del cantautore Daniele Di Maglie.

La carovana. Organizzata da Arci, Libera, Avviso Pubblico con Cgil, Cisl e Uil e con Ligue de l'Enseignement (l'organizzazione francese che si batte per una scuola pubblica e laica), Carovana antimafie festeggia quest’anno i suoi primi vent'anni di vita. Da venti stagioni, Carovana sviluppa i temi della legalità democratica, della giustizia sociale, della partecipazione, dei diritti, dell'eguaglianza sociale, della solidarietà. Lo fa rivolgendosi ai territori, attraverso incontri e iniziative in ognuna delle tappe di cui si compone il suo percorso.

Ciascuna tappa è l'occasione per sviluppare nuovi punti di vista, saldare le esigenze nazionali con le istanze dei territori, fare luce aspetti inediti o poco conosciuti dei temi affrontati. Così, se l'anno scorso i riflettori di Carovana antimafie erano puntati sui costi dell'illegalità ("Se sai contare inizia a camminare" era il titolo del viaggio 2013), quest'anno si affronterà la tratta di esseri umani, ormai un "core business" della criminalità organizzata, che trova ampie fonti di guadagno nello sfruttamento dei migranti.

 

In questo percorso la Carovana Antimafie incontra il progetto internazionale Cartt (Campaign for Awareness Raising and Training to fight Trafficking), declinando il tema della tratta nei diversi aspetti di sfruttamento del lavoro: in Francia nel campo dell'edilizia, in Romania in quello minorile, a Malta nel settore turistico. In Italia, infine, il tema sarà lo sfruttamento del lavoro domestico, di cui sono vittime soprattutto le badanti straniere, in mano a organizzazioni che operano nell'Europa dell'est.

Affrontare il tema della tratta con la metodologia di Carovana antimafie significa mettere a fuoco il modo in cui le organizzazioni criminali si impadroniscono di ampie porzioni del mercato del lavoro e mettere in evidenza le lacerazioni causate dalla crisi economica nel tessuto sociale. Ma anche gettare un ponte fra la conoscenza del fenomeno e la possibilità di contrasto del medesimo. E, infine, tentare di restituire libertà, dignità e possibilità di scegliere la propria vita a chi è finito nelle mani dei trafficanti di esseri umani.

La rete di partenariato di Carovana antimafie: Arci, Libera, Avviso Pubblico, Cgil, Cisl, Uil, Ligue de l’Enseignement
La rete di partenariato del progetto europeo Cartt: Arci, Libera, Ligue de l’Enseignement (Francia), Parada (Romania), Inizjmed (Malta)

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       

      Chiudi
      Chiudi