CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


10 aprile 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Sport 06/04/2014

Un tripudio di bianco e rosso
per ricordare l’amico Cristian

Un torneo alla memoria del grande tifoso vastese

Tifosi di ieri e di oggi in campo per ricordare Cristian SalvatorelliA 10 anni dalla scomparsa di Cristian Salvatorelli, grande tifoso biancorosso, i suoi amici sono scesi in campo in un triangolare per ricordarlo. 

Sabato pomeriggio sul campo di calciotto del Centro Sportivo San Gabriele di Vasto si sono sfidate la Curva D'Avalos, gli Amici di Cristian e il team di Sant'Antonio Abate. Un tripudio di bianco e rosso, non solo in campo, ma anche fuori, con tanti striscioni e stendardi per anni esposti allo stadio Aragona.

Un appuntamento molto sentito ma anche un'occasione per rivedere anche tante vecchie conoscenze, storici protagonisti della tifoseria vastese.

 Questa la frase riportata sulle maglie dei ragazzi in campo: 27 marzo 2004-27 marzo 2014. Gli anni passano, il ricordo resta. Cristian sempre con noi.

Prima del calcio d'inizio è stato osservato un minuto di raccoglimento. A vincere la squadra di Sant'Antonio Abate che in finale ha avuto la meglio 2-1 sulla Curva D'Avalos 2-1, la rete decisiva è stata messa a segno da Luca Santoro, nipote di Cristian. Nelle due precedenti gare San'Antonio Abate ha superato 2-0 gli Amici di Cristian, sconfitti 3-1 anche dalla Curva D'Avalos.

Dopo le tre partite tutti i partecipanti si sono ritrovati nella sede del circolo di Sant'Antonio Abate per un terzo tempo in compagnia. Proprio nel quartiere di Cristian, ogni estate viene organizzato un memorial dedicato a lui e Guido Del Villano.

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi