Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


18 settembre 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Sport 19/03/2014

Cerulli: "Pronti a subentrare fino
al 31 marzo, altrimenti lasciamo"

"Il nostro è un progetto serio e già avviato"

Gaeta, Cerulli e LariveraGabriele Cerulli, presidente dell'associazione Vastese Home Made, che ha intenzione di rilevare la Vastese Calcio, risponde al comunicato diffuso ieri dalla dirigenza biancorossa.

"Con il dolore nel cuore e la forza della passione che proprio lui più di ogni altro mi ha trasmesso, l’Avvocato Federico De Mutiis, mi accingo a rispondere al comunicato emesso ieri dalla Vastese calcio in merito al futuro della società. Il messaggio, tra le righe, è uno solo: se proprio non ci sarà nessuno a voler entrare, allora la società forse la potremmo dare ai fautori dell’Ass. VasteHomeMade, altrimenti la mettiamo nelle mani nel sindaco se non addirittura la sciogliamo!!! Il resto sono barzellette, a cominciare dall’ennesima presa in giro verso i giocatori, che hanno le loro responsabilità pesanti, ma non vedono stipendio da novembre!!!

Noi, oltre a spendere già 2.000 euro in brochure ferme ai box in attesa di sviluppi, creato un’associazione ed avuto tre incontri con il patron Antonio Prospero, di cui uno in pubblica conferenza stampa, abbiamo provato a tranquillizzare qualcuno nello spogliatoio offrendo il pagamento di due stipendi verso tre giocatori che intendiamo confermare. Ci siamo fermati di fronte al primo, Stefano Miccoli, cui tramite intermediario abbiamo formulato la nostra bonaria proposta.

Lui, mostrando enorme senso di responsabilità, ha declinato mettendosi a disposizione per l’anno prossimo, 'ma per adesso mi sembrerebbe di tradire i miei compagni', ha chiuso il ragazzo. Al che, preso atto, non siamo andati avanti con gli altri due, onde evitare di andare a buttare benzina sul fuoco qualora la cosa fosse uscita fuori nello spogliatoio, ma solo per scrupolo, perché in un gesto del genere non c’è niente di male, né ci sarebbe stato se Miccoli avesse accettato.

Poi ognuno ha i suoi principi e questo è un altro paio di maniche, da rispettare. Per la prossima stagione abbiamo pronto un autobus di proprietà da 54 posti, un accordo di massima con uno sponsor tecnico internazionale, una trattativa in stato avanzato con lo sponsor principale che sta curando personalmente Antonio De Santis. Abbiamo pronto il pacchetto abbonamenti presentato in conferenza stampa ed una serie di altre iniziative tra cui un libro tese a favorire l’autofinanziamento in un felice connubio da intraprendere sia con i tifosi che con la forza economica della città. Abbiamo l’organico definito per larghi tratti e lo staff tecnico formato da tre figure importanti.

E ci dobbiamo sentire presi in giro da chi??? Da un pensionato di Roma che è vissuto a Ferrara e fa il presidente della Vastese a titolo rappresentativo??? E rappresentativo di chi, de che e perchè??? Presi in giro dal magnate dell’edilizia vastese, l’unico imprenditore attualmente in Italia che vuole fare calcio a tutti i costi, ma vi siete chiesti il perché??? Siete riusciti a bucare un campionato in piena corsa play off e quindi in linea con i vostri obiettivi nella maniera più povera. Siete riusciti a fare non meno di 60 mila euro di debiti in una sola stagione e volete fare le pulci a noi???

Detto ciò, nel ribadire la massima volontà a subentrare all’attuale dirigenza nella guida della Asd Vastese Calcio 1902 anche domani mattina, nel chiedere al patron Antonio Prospero se certi personaggi stanno prendendo in giro noi, lui, noi e lui o se è lui a questo punto a fare il doppio gioco visto che un comunicato della società non può tenerlo fuori dalla conoscenza del medesimo, rendiamo noto alla città che se entro il 31 marzo non ci sarà stato il passaggio di mano dall’attuale alla nostra dirigenza che intendiamo proporre, ci tiriamo ufficialmente fuori da ogni trattativa.L'assegno in questione

Sia chiaro che un eventuale accordo sancirebbe il nostro subentro di fatto al 30 aprile e con tutti i pregressi dell’attuale dirigenza saldati come da dovere assunto nei confronti di tesserati e fornitori.

Allego foto di uno dei due assegni di euro 500,00 intestato al calciatore Stefano Miccoli e prodotto dallo Sporting Vasto, partner eventuale della nuova dirigenza della Vastese Calcio, a prova di quanto dichiariamo nel comunicato".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 

Annunci di Lavoro

     
     
     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi