Vasto   Sport 01/02/2014

Vecchiotti torna all’Aragona
da rivale: "Partita come le altre"

Domenica con il Francavilla sfiderà la Vastese

Massimo Vecchiotti allenatore della Vastese la scorsa stagioneDomenica all'Aragona arriva il Francavilla guidato, dalla prima giornata di ritorno, dal vastese Massimo Vecchiotti. Gli ospiti, quartultimi in classifica, sono alla ricerca di punti salvezza, i padroni di casa vogliono l'intera posta in palio per provare a non far spegnere definitivamente le residue speranze di disputare i play-off. In dubbio la presenza di Nicola Cianci, portiere vastese, in biancorosso fino a dicembre.

Vecchiotti, classe 1961, che in precedenza aveva diretto le giovanili della Pro Vasto, la San Paolo e il Vasto Marina, ha allenato la Vastese lo scorso campionato in Promozione, dal 2 ottobre del 2012 al 23 gennaio 2013, quando decise di dimettersi.

Da giocatore con la squadra della sua città vanta 81 presenze 5 gol in tre stagioni, centrocampista arrivò dal Celano e rimase dal 1987/88 al 1989/90 tra Promozione e Interregionale. 

 

Mister come arrivate a questa sfida?
Altamente rimaneggiati, abbiamo 4/5 infortunati e siamo in un momento difficile, per noi sarà una gara molto impegnativa.

La Vastese in casa vorrà tornare a vincere dopo lo stop di San Nicolò.
E' una squadra importante, pianificata per altri obiettivi, con grandi individualità, gente di categoria superiore, che può fare risultato in ogni campo. Dobbiamo stare molto attenti.

Che partita sarà per Massimo Vecchiotti?
Per me è una partita come tutte le altre, il passato ormai è una parentesi chiusa, non ho tempo per pensarci, lavoro per il Francavilla, società in cui sto bene, e devo pensare a risolvere i nostri problemi. Noi ce la giocheremo come sempre, in campo daremo il massimo, voglio fare il meglio possibile, le partite iniziano tutte dallo 0-0 e valgono tutte 3 punti.

E rientrare all'Aragona da avversario?
In quello stadio ci ho giocato e allenato, Vasto è la mia città ed è ovvio che ci sia un legame affettivo, ma penserò solo al bene del Francavilla. 

Neanche quanto accaduto lo scorso anno influirà sulle emozioni della gara?
Il passato non mi interessa più, non ho vendette da consumare o sassolini nella scarpa da togliermi, se qualcuno ha equivocato mi dispiace, tutto ciò che è stato è ormai passato. Adesso però penso esclusivamente al Francavilla, ricordiamoci che è solo una partita di calcio, non ho alcun sentimento di rivalsa nei confronti di nessuno.

di Giuseppe Mancini (g.mancini@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       
       
       
       
       

      Chiudi
      Chiudi