Iniziati i lavori per contenere l’erosione marina a Casalbordino - In soccorso degli stabilimenti balneari le “barriere radenti”
Timeout- Il confronto tra Bosco e D'Elisa sulla scuola CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


27 novembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Casalbordino   Ambiente 20/01/2014

Iniziati i lavori per contenere
l’erosione marina a Casalbordino

In soccorso degli stabilimenti balneari le “barriere radenti”

Il litorale di CasalbordinoLa Regione e il Comune di Casalbordino, come concordato con il Sib, sindacato dei balneatori, hanno avviato i lavori di realizzazione delle barriere radenti, muri di scogli in corrispondenza  degli stabilimenti balneari per impedire al mare di ingoiare il litorale e le strutture.

I lavori sono iniziati mercoledì scorso, qualche barriera è già stata realizzata. Nel 2014 è prevista la realizzazione di barriere soffolte e pannelli. L'avanzare inesorabile del mare più volte denunciato dall'associazione A.Mare e dala Sib, con il presidente Riccardo Padovano e il responsabile provinciale Alfredo Di Rito che hanno mantenuto una relazione tra amministrazione comunale e direzione marittima, sarà quindi contrastato dalle radenti, in attesa dei lavori definitivi di sistemazione del tratto sud del lungomare.

A dicembre i marosi hanno continuato ad aggredire le strutture. Arrivano dunque le barriere radenti, il progetto è stato elaborato dall'ingegnere Carlo Visca delle Opere marittime. Le aree da proteggere sono tre: il tratto centrale della riviera, l'area vicina al villaggio turistico Poker e il ponte vicino al torrente Acquachiara. L'intervento di messa in sicurezza è stato concordato con l'amministrazione comunale. I balneatori cominciano a tirare un sospiro di sollievo in vista della prossima stagione turistica.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi