Time Out - Quale ripresa per il Vastese CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


18 giugno 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Cultura 17/01/2014

Benedizione degli animali e canti
per la festa di Sant’Antonio abate

La tradizionale celebrazione nel quartiere

La benedizione degli animaliContinuano in città le feste in onore di Sant'Antonio abate. Questa sera, nel giorno in cui la Chiesa celebra la memoria del Santo protettore degli animali, è stata la comunità che porta il suo nome a ritrovarsi per vivere il tradizionale appuntamento. Nella chiesa di Sant'Antonio abate, che fa parte della parrocchia Santa Maria del Sabato Santo, è stato don Gianfranco Travaglini a celebrare la messa insieme al parroco don Massimo D'Angelo. Al termine della celebrazione, sul sagrato della chiesa, c'è stata la tradizionale benedizione, con tanti vastesi giunti insieme ai loro animali per prendere parte al rito. Non potevano mancare l'asinello della fattoria sociale Il Recinto di Michea, che sorge nel  territorio della parrocchia, che portava nelle ceste due agnellini nati da appena una settimana, che hanno attirato la curiosità dei tanti bambini presenti. 

L'asinello torna verso la FattoriaPoi è stata la volta del Coro del Circolo Culturale Sant'Antonio abate, rinforzato dai cantori del gruppo Vasto com'era, che hanno eseguito i canti della tradizione, Lu Sand'Andunie, il Capodanno e la Pasquetta. Se il forte vento ha limitato lo spettacolo dei fuochi pirotecnici, mentre in tanti hanno fatto la fila per prendere il "panone" benedetto, tipico di questa festa. A concludere i festeggiamenti in onore di Sant'Antonio abate sarà la contrada Pagliarelli. Sabato sera l'accensione del fuoco, mentre domenica mattina ci saranno la Messa e la benedizione degli animali.

Guarda le foto

di Giuseppe Ritucci (g.ritucci@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi