Scontro al "solito" incrocio sulla statale 16, una donna in ospedale - C’è sempre attesa per la realizzazione di una rotatoria
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


25 maggio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Cronaca 07/01/2014

Scontro al "solito" incrocio sulla
statale 16, una donna in ospedale

C’è sempre attesa per la realizzazione di una rotatoria

I soccorritori in azioneAnno nuovo, "soliti" incidenti. Ancora una volta l'incrocio tra via San Lorenzo e la statale 16, in contrada Zimarino, ad essere scenario di un incidente automobilistico. Due le vetture coinvolte, una che stava percorrendo la statale e l'altra che vi si immetteva. Un mancato rispetto delle precedenze, in un punto caratterizzato da scarsa visibilità, ha causato lo scontro. I guai peggiori sono toccati alla donna che viaggiava su una Wolkswagen Passat station wagon, finita contro il guard rail. 

Sul posto due pattuglie della Polizia Municipale di Vasto, che hanno allertato il 118 affinché intervenissero i sanitari per prestare le cure del caso alla donna. E' stata un'ambulanza de La Provvidenza Soccorso a caricare la ferita e trasportarla al San Pio da Pietrelcina.

I due conducenti delle vetture coinvolte hanno ricostruito la dinamica del sinistro. Il traffico ha subito rallentamenti poiché durante le operazioni di soccorso si procedeva con il senso unico alternato. Torna quindi d'attualità la necessità della realizzazione di una rotatoria in quel punto critico della statale 16, già teatro di gravi incidenti a causa della sua pericolosità.

Ieri un altro incidente: un'auto si è ribaltata sull'autostrada A14, non lontano dal casello di Vasto sud.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi